Astori: “Fischi? Meritiamo sostegno e non critiche. Ci mancano punti in classifica per quello che abbiamo fatto”

Astori esce dalla difesa a testa alta. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Il difensore della Fiorentina, Davide Astori, respinge le accuse fatte alla squadra: “Fischi? Meritiamo sostegno e più vicinanza non solo critiche. Dovevamo chiudere la partita prima è stato questo il nostro difetto. Abbiamo aggredito bene la partita e la Sampdoria. Loro hanno fatto un grande gol questo gli va riconosciuto. Mi sto trovando di più in zona gol e ci sto prendendo gusto. Ci manca qualche punto per la qualità che abbiamo e per le prestazioni che abbiamo fatto. E se dovessimo vincere a Genova…Il gol nostro? Non ricordo se l’ho toccata o meno (ride ndr)”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

28 commenti

  1. Dopo aver letto i tuoi commenti Tifoso é ufficiale: Ti adoro. Solo tu e Fabio83 per me ne capite di amore per la Maglia Viola e di calcio!

  2. I fischi ci sono perché potete e dovete fare meglio. La si smetta con le scuse. Basta alibi. Al gol subìto come al solito zero reazione, ed accade soprattutto in casa. Vi arrendete e non deve accadere. C’è l’idea che più di così non si può e su questo è colpevole anche sousa.

  3. L’unica cosa che non comprendo è il mancato utilizzo di zarate..ieri era la classica partita sua..mancavano le gambe nel secondo tempo e si è visto..per il resto questi siamo.

  4. Io ieri onestamente delle tante Fiorentine viste in questa parte di campionato non me dispiaciuta , poi ognuno la pensi come vuole e non condivido i fischi perché ieri onestamente erano fuori luogo forse quello si Sousa doveva cambiare qualcuno in attacco magari più fresco ma con il senno di poi è facile parlare , se visto che la squadra ad un certo punto risentiva della partita del giovedì è inutile negarlo.
    Comunque la classifica rispecchia la rosa che abbiamo è anche vero se putacaso vinci a Gnenova sei ad soli due punti dal 4 posto ,la verità è che a gennaio i DV si devono frugare in tasca se vogliamo continuare nel giocare in Europa

  5. non è questione di calare fisicamente.
    Quando non gestisci una partita,ti ritrovi a rincorrerla e non è facile.Ma ripeto due punte ogni tanto.
    ..

  6. Sousa anche ieri ha toppato i cambi: Sanchez è un incontrista, non uno che fa gioco. Non si mette quando la squadra deve recuperare o provare a vincere la partita. Ieri doveva mettere Vecino, che invece è entrato, troppo tardi, nel finale, quando invece bisognava trovare prima forze fresche davanti con Baba o Zarate, visto che Ilicic e Berna avevano finito la benzina già al 60′. Voto a Sousa: 5

  7. Ti sbagli caro Astori, avete i punti che meritate e invece di fare le vittime dovreste mettere in campo il sacro furore agonistico invece di passeggiare.

  8. Fracazzo da Velletri

    Commenti analisi puerili fatte da genitori che giustificano sempre e comunque i loro pargoli stanchi per le troppe attività! !!!invece di dargli un sano ceffone per far capire che senza impegnarsi non si va da nessuna parte gli aumentiamo la paghetta !certo che se siete genitori come fate i tifosi siete messi proprio male.
    Comunque continuate così che fate loro bene !!E guai a chi li rimprovera! !!!è questa la mentalita vincente???

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*