Astori: “La società sa quello che deve fare dopo l’anno scorso. Deluso per il mancato europeo, lo meritavo”

Astori in ritiro a Moena. Foto: S.D.C./Fiorentinanews.com

MOENA – Parola a Davide Astori che dal ritiro moenese inizia parlando dello status della rosa viola: “Credo che sia importante singolarmente il ritiro, ognuno deve ritrovare la propria forma fisica per cui non avere tutti a disposizione non è così importante. Numericamente ci aiutano alcuni ragazzi giovani come Mancini e Zanon, per il resto penso che la società abbia compreso quali sono i difetti a livelli numerici palesati l’anno scorso per cui non c’è bisogno di sottolinearli ulteriormente. Metodi di Sousa? E’ un metodo meno italiano rispetto a quello di altri allenatori che ho avuto, inizia subito un lavoro che porta ad una freschezza fisica immediata. Tanto lavoro con la palla, con distanze non eccessive da percorrere. Se ho imparato lo spagnolo per via dello staff? Parliamo un po’ tute le lingue, tutti gli allenatori parlano un po’ di inglese, comunque ci capiamo bene. Delusione per l’Europeo? Tanta delusione, sarebbe stato il coronamento di un obiettivo che chiunque brama. Ci sono andato vicino e pensavo di meritarmelo. E’ stato un bel colpo ma comunque le vacanze aiutano a superare queste delusioni. L’ho vissuta da spettatore ed ho fatto il tifo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Astori la società l’ho sa ma tanto non l’ho fa ………………………………..

  2. Albertoviolaclubroma

    Meglio che non sei andato all’ europeo tanto ed parrucca non ti avrebbe fatto giocare preferendoti ogbonna solo per il fatto che è bianconero,almeno ti sei riposato.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*