Astori: “La vittoria a San Siro è stato il momento più bello dell’anno. Sappiamo di non essere al livello delle altre big e questa è la nostra forza”

Il difensore della Fiorentina Davide Astori ha parlato a Radio Bruno Toscana: “Ci tenevamo a chiudere bene come avevamo iniziato: vincere oggi non era un dramma però sarebbe passato in secondo piano l’inizio di stagione. Contro il Chievo abbiamo giocato uno dei primi tempi migliori della stagione, vogliamo continuare su questa strada e dopo ogni gara siamo sempre più consapevoli della nostra forza. Carpi? Non esistono giustificazioni, sono partite che capitano poche volte l’anno: doveva finire 4-1 e non ci soffermavamo su questo. Momento più bello? La vittoria a San Siro che ci ha permesso di credere in noi stessi. Scudetto? Non è il nostro obiettivo e siamo bravi a non porci obiettivi. Non abbiamo pressioni ma ci stiamo provando. Credo sia la formula giusta perché ci sta regalando grandi risultati. Mercato? E’ giusto acquistare un difensore perché una squadra che gioca campionato e Europa League è giusto che abbia 22 giocatori di pari o quasi livello. Pepito? Ci penserà Giuseppe a parlare con la società. Tottenham? Non pensare di passare sarebbe un delitto, era una delle avversarie più difficile ma giochiamo a calcio per queste partite. Nazionale? Stiamo facendo un bel campionato e se continuiamo così ci potranno essere grosse possibilità. Sappiamo di non avere la rosa di Juve, Inter, Napoli e Roma e questa è la nostra forza”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Crederci al massimo. Credere nel poter vincere sia l’una che l’altra competizione.

  2. Giusto. Ma proviamoci lo stesso

  3. Gran bel personaggio e veramente un buon difensore. Grande Astori!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*