Astori: “Siamo delusi per gli ultimi risultati ma crediamo sempre in noi stessi. Berna è cresciuto, andrà lontano”

astori

Così Davide Astori in zona mista: “Anche noi siamo delusi per i risultati, abbiamo reagito ad una prestazione pessima contro il Verona. Sapevamo di giocare contro un avversario che ha fatto il 90% dei punti in casa, su un campo complicato soprattutto per una squadra che gioca palla a terra, come noi. Sapevamo di poter fare meglio, potevamo fare gol ma siamo fiduciosi perché abbiamo visto una squadra che non ha mollato alla prima partita difficile. Champions lontana? I punti dicono così, non sarò facile anche se mancano sette partite. E’ difficile prendere la Roma che sulla carta è più forte di noi ma abbiamo riservato delle sorprese a inizio anno, magari ne serbiamo delle altre. Bernardeschi in Nazionale? E’ un ragazzo che è cresciuto tanto, vuole arrivare lontano e ci arriverà. Questo è un primo passo per lui, fare dieci giorni di Nazionale gli farà capire cosa significa giocare in contesti difficili. Incomprensioni con Tata? Non riuscite a capire che Tata fa l’80% del gioco che riusciamo a mettere in campo per cui dobbiamo difenderlo. Siamo stati un po’ superficiali nel non capire subito che questo era un campo insidioso, poi l’abbiamo capito e ci siamo gestiti meglio. Giornata difficile di Kalinic? Passano brutti momenti per tutti, abbiamo giocato contro due squadre difensive. Credo che Kalinic oggi sia stato più sfortunato che poco bravo, arriverà il riscatto. Calo di mentalità? Se avessimo questa sensazione giocheremmo a palla lunga e pedalare. Gli avversari ci conoscono molto meglio ed è difficile coglierli di sorpresa per cui vogliamo dimostrare di essere la Fiorentina dell’inizio ed in parte anche di oggi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Caro Astori, quando andavo al Franchi a vedere la viola te ancora dovevi nascere,ne ho viste di squadre come di giocatori, ho visto la Fiorentina lottare per non retrocedere e l’ho vista lottare in Champions, la verità è una sola e lo dico con rammarico , sentire voi giocatori , allenatore e questi fenomeni della società parlare di Champions e’ offensivo per noi tifosi, voi tutti e dico TUTTI siete una manica di raccattati da una società indegna . Ho sentito anche ventilare un premo Champions, si va nel ridicolo.
    In Champions ci si arriva con una programmazione seria un organico di livello e una società seria e munifica, a noi di tutto questo manca qualcosina.
    A me, da tifoso , piacerebbe che voi giocatori non rilasciaste interviste penose e vi rendeste conto di quanto poca cosa valete, che la società ci risparmiasse di dirci quali fantasiosi obbiettivi si pone e per finire quando inizia il mercato stiano tutti a casa , almeno ci risparmiano quelle patetiche figure di ***** che sistematicamente ci tocca ciucciarci.
    Una preghiera, levatevi TUTTI dai ********

  2. SI É VERO ANDRÀ ALL’ESTERO !!!

  3. Figurati noi tifosi a dire delusi glie poco, forse ci sera illusi di terzo posto ma francamente non era alla portatata spero che Ilicic di qui alla fine del campionato non giochi più perché è deprimente vederlo giocare, irritante per i tifosi.

  4. La Fiorentina ha giocatori scarsi. Pensate alla Fiorentina di frey, Gilardino, Vargas, Jovetic che lottava in champions pochi anni fa controil Bayern di Robben, Muller, Lam ecc. Un altro pianeta

  5. è stata presa sottogamba soprattutto all’inizio!! non deve accadere!! basta retropassaggi al portiere!! e tiriamo dal limite!! basta col palleggio!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*