Astori: “Sousa ci ha dato certezze e la sua cultura è vincente. L’estate ci dirà se siamo maturi per un trofeo”

Astori, sempre dalle colonne del Corriere dello Sport-Stadio, parla anche dei propositi per la prossima stagione e del tecnico: “La prossima stagione dobbiamo ripartire dall’identità di gioco mostrata e dalla mentalità vincente che abbiamo costruito. L’ultimo passo da fare, adesso, è limare i dettagli, quelli per arrivare ad alzare un trofeo. Sousa parla tantissimo di cultura: è ciò che serve, perché vincere porta a non accontentarsi mai. Vuoi vincere sempre. Ed è il più bel circolo vizioso. Ci ha dato certezze. La differenza tra gli allenatori e gli allenatori bravi è che gli allenatori bravi non lasciano nulla al caso. Lui ha le idee chiare. E noi con lui. Per vincere qualcosa i tempi stanno maturando? Mi ripeto: sognare è fondamentale. E l’estate che è alle porte sarà altrettanto importante per capire se e quando i tempi saranno maturi. Le celebrazioni per ricordare il primo scudetto della scorsa settimana? E’ bello vedere il senso di gratitudine della città nei confronti di chi ha vestito questa maglia. Daremo l’anima per cercare di passare dalle parole ai fatti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Si, certo, quando saremo in estate diremo che lotteremo su tre fronti, poi dopo 3 (2 sono poche) partite vinte di seguito diremo che puntiamo al vertice, poi la Champions e regolarmente (dopo che gli altri ci avranno preso le misure con il nostro tiki-tavor) si tornerà dritti dritti (e a testa bassa) all’ovile … ovviamente con il canonico striscione polemico/spiritoso dei tifosi … Ormai tutto è diventato una cerimonia!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*