Questo sito contribuisce alla audience di

Atletico, un titolo che fa riflettere

E’ diventata un po’ la squadra preferita di molti, tra coloro almeno che seguono il calcio internazionale e la Liga in particolare. In tanti rivedevano, e rivedono, l’Atletico Madrid del “Cholo” Simeone come prototipo di squadra a cui dovrebbe ispirarsi la Fiorentina. La vittoria del titolo, ai danni di Bacellona e Real che da dieci anni monopolizzavano la scena, dà stimolo e motivo di riflessione a tante società ambiziose, tra le quali può rientrare sicuramente la Fiorentina. Formazione costruita a partire da una cessione extra lusso come quella di Falcao (che ha portato 70 milioni nelle casse dei Colchoneros) e soprattutto da tanti giovani costruiti in casa come i vari Gabi, Koke, Raul Garcia e Diego Costa, oltre al portiere Courtois che però è di proprietà del Chelsea. Giocatori rigenerati, vedi Tiago, Diego o il Principito Sosa, ed altri reinventati da Simeone, come Juanfran, passato da ala a terzino. La vittoria della fantasia e dell'”oro scovato nella spazzatura”. Tutti elementi per i quali non servono gli sceicchi, e infatti l’Atletico non era messo bene economicamente. Va detto anche che la formazione blanco-roja ha vinto tanto negli ultimi anni ma la Liga è arrivata forse nella stagione meno attesa. Un evento che può dare fiducia e creare i presupposti per una bella imitazione, magari anche nel calcio italiano (sempre che venga permesso…).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

23 commenti

  1. Il bello che c’è ancora qualcuno che si illude che si possono fare certe cose. Ho visto la partita e nel primo tempo i giocatori del Barcellona, specie Piquet hanno tentato più volte non riuscendovi di condizionare l’arbitro, nel secondo tempo hanno annullato un gol a Messi per fuorigioco millimetrico. Mettete insieme queste due cose ed immaginatevi un ipotetico scontro diretto che decide un campionato tra gobbi e Fiorentina al …..ntus stadium. Secondo voi cosa succederebbe da noi?

  2. Ma quale modello… è solo un’eccezione. E l’autofinanziamento Juve è solo una barzelletta: hanno oltre 100 mln di debito consolidato! Per vincere è OBBLIGATORIO spendere. Che poi questo sia giusto e opportuno è un altro discorso. Ma è CERTO che TUTTE le prime 8-10 squadre d’Europa hanno bilanci totalmente fuori controllo, in barba alle …….. di Platini. Per cui si può accettare la realtà, oppure combatterla. Se la combatti le armi sono due: SOLDI e LEGGI (meglio se assieme).

  3. Io non capisco questo dare addosso a FRADIAVOLO,sta solo dicendo quello che ha detto Montella…la Juve ha un fatturato di tre volte il nostro,ma bilanci in perdita..e chi le ripiana queste perdite? gli Agnelli..ma quale autofinanziamento! Ma per favore!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*