Babacar: “Dopo Prandelli mi sono comportato poco come professionista, mio padre piombò da me incazz…”

Babacar Carpi

Sempre a La Gazzetta dello Sport Babacar continua a parlare di se stesso: “E’ più facile prendere una cattiva strada se vivi in strada, per questo mi sono messo in testa di aprire una scuola calcio per i bambini in Senegal, e lo farò: ho già comprato un terreno vicino a Rufisque. Ma non ho mai rischiato di rovinarmi quando ero là: se avessi fatto scemenze i miei genitori mi avrebbero ammazzato. Ho rischiato quando ero in Italia e avevo già tutto, anzi: perché avevo già tutto. Non ho giocato con la salute – alcol e droga non sono mai state tentazioni con la mia carriera. Prandelli, che mi stava addosso come un padre, se n’era appena andato e io cominciai a frequentare quella gente che ti cerca perché sei un calciatore: parlavo solo di discoteche e macchine, capricci tipo una Camaro che comprai anche se non potevo guidarla. E poi avevo orari sballatissimi: dormivo poco, mangiavo schifezze, facevo tutto di fretta. In fretta partì anche mio padre dal Senegal: non mi rispose al telefono per giorni e poi lo vidi arrivare, così incazzato non era mai stato. L’aveva avvisato mio fratello, chiamato da Matar e Papis, i miei amici più cari. Lì per lì non li volevo più vedere, poi li rimproverai: dovevano fare la ‘spia’ molto prima”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Non si portrebbe pagare l’affitto di un appartamentino per il babbo di Babacar e i fratelli, magari dalle parti dello Yab?

  2. Se usi la testa caro baba diventerai un campionissimo. La tecnica non basta ci vuole anche cervello.

  3. Bravo Baba, bravo e fortunato ad avere un buon padre.

  4. Sarebbe una gioia vederlo arrivare ad essere un campione, ma non bastano le doti naturali. Come carattere è un indolente, e l’indolenza la si può mascherare ma difficilmente se ne guarisce perché ce l’hai nel DNA. Speriamo bene.

  5. enrico(il saluzzese)

    Questo ragazzo ,come molti giovani di colore che hanno un ruolo importante nello sport, è matto come una cipolla.Ma ha un talento pazzesco.Ho rivisto alcune partite sue dove ha fatto gol incredibili ,praticamente da fermo.Il suo modo di ciondolare in campo però fa incazzare Sousa come una bestia anche perchè non mantiene quasi mai la posizione che gli richiede l’allenatore.Sotto la guida di Sousa può diventare un top ,ma dovrà faticare parecchio con la testa.

  6. Bravo Baba, diventa un uomo e facci vincere il campionato!!! altro che Balotelli 😉

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*