Questo sito contribuisce alla audience di

Babacar il nuovo ‘paperone’ della Fiorentina. Benassi e Vitor Hugo sfondano il muro del milione. La scheda completa

Come cambia il monte ingaggi della Fiorentina dopo l’ultimo mercato? La Gazzetta dello Sport pubblica oggi la lista degli ingaggi percepiti dai giocatori viola e ci sono dei dati interessanti da sottolineare. Intanto il monte ingaggi complessivo, secondo la rosea, scende da 44 a 35 milioni di euro. Il nuovo ‘paperone’ ovvero il giocatore più pagato è Babacar con 1,4 milioni di euro netti a stagione, seguito dal capitano Astori e da Badelj che è l’unico con il contratto in scadenza nel 2018.

Tra i nuovi arrivati, Benassi e Vitor Hugo sfondano il muro del milione, mentre fa discutere il dato di Simeone: la Gazzetta scrive che guadagnerà un milione di euro netti all’anno, quando invece si parlava di un contratto quinquennale ad 1,5 milioni di euro a stagione al momento del suo arrivo (il dato è quindi da prendere con le molle).

Chiudono la fila Hristov con 60 mila euro e il terzo portiere Cerofolini con 30 mila.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Ora prendiamo i giocatori con un ingaggio non superiore ai 500,000 euro…
    Desolante e deprimente..

  2. Bibi analisi perfetta..A tutto cio’ aggiungo che pare che la proprietà abbia anteposto la priorità qualificazione Europa leAgue alla vittoria di un trofeo quale la Coppa Italia …Siamo letteralmente stufi di una proprietà cui interessa vincere solo sul bilancio attivo e non sul campo…L’ultima Coppa Italia è datata 2001 griffata Cecchi Gori….I DV vogliono passare alla storia per la peggior proprietà della storia della Fiorentina a Zero titoli?..La squadra può competere per vincerla…I tifosi vogliono una Fiorentina ambiziosa…I giocatori lussuosamente pagati hanno l’ obbligo di crederci…I DV solo se porteranno a casa il loro primo trofeo potranno pensare di ricucire un rapporto gravemente incrinato con Firenze….La Fiorentina detiene lo stesso fatturato di Lazio e Napoli milione più milione meno…Eppure noi zero titoli…La Lazio in 12 anni di Lotito 4 trofei e altrettanti sfiorati in finali perse per un soffio

  3. E’ vero che i risultati sportivi non sono direttamente proporzionali al monte ingaggi ma è anche vero che un monte ingaggi basso denota la presenza di giocatori poco conosciuti, oppure scarsi, oppure in fase di lancio cioè giovani oppure sulla via del tramonto. Ecco, il nostro monte ingaggi è la esatta dimostrazione di queste caratteristiche. Si può sperare che i risultati sportivi siano migliori della somma delle singole caratteristiche dei giocatori, si può sperare che tanti giocatori che non si conoscono tra loro si amalgamino e creino il famoso “gruppo”, si può sperare che il gruppo trovi le motivazioni etc…etc…ma sono tutte e solo speranze tutte da verificare nella loro realizzazione. La realtà, ad oggi, è una sola : la squadra è stata nettamente ridimensionata, non si sa neppure approssimativamente il suo valore per cui non si possono fissare obbiettivi. Cioè l’esatto contrario di “programmazione” e di “progetto”. Cioè l’approssimazione, che è una costante di questa gestione sportiva insieme alla mancanza di comunicazione, alla mancanza di passione, all’eccesso di permalosità, al rifiuto di ogni critica ed all’incompetenza calcistica. Non basta questo per far vendere tutto alla svelta ai DV ed andarsene di corsa ?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*