Babacar, futuro nelle mani di Sousa

Che Babacar abbia deluso è chiaro com’è vero che non è un centravanti adatto al gioco di Sousa ed evidentemente ne risente quando scende in campo da unica punta, sarebbe interessante vederlo in coppia con Kalinic per capire davvero se in due può fare meglio ma il tecnico non sembra ancora convinto di questa soluzione. Adesso il futuro dell’attaccante senegalese non è totalmente viola nel senso che l’ultima parola spetterà a Sousa con alcuni club inglesi che da tempo seguono l’evoluzione di Babacar. Lui vuole restare a Firenze perché come dice sempre si sente ormai un fiorentino a tutti gli effetti, ma se qui non dovesse trovare lo spazio necessario per la sua crescita con il benestare di tutti si potrebbe prendere in considerazione anche una cessione, visto che comunque la ricca Premier League chiama.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Solo prestito secco, dato che non può giocare in un modulo a una sola punta, come predilige Sousa, poichè lui non può essere la copia di Kalinic, ma è il Baba che deve giocare con un’altra punta al suo fianco, per rendere al meglio; spazia dalla fascia al centro, scambiando o andando al tiro, bravo ad inserirsi negli spazi, ma deve ricevere palla(qualcuno deve saper leggere i suoi movimenti)…non si fanno 20 gol per caso, anche se in serie B

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*