Babacar via (se arrivano i soldi). Dentro un ‘nuovo’ Kalinic. Zarate con le valigie in mano

Sousa dà indicazioni a Babacar. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Probabile occasione stasera in Europa League per Khouma Babacar la cui permanenza in viola è in bilico: ha un ingaggio molto alto per essere poco più di una riserva. Se a gennaio dovesse arrivare un’offerta superiore ai 10 milioni, scrive La Gazzetta dello Sport, la Fiorentina potrebbe lasciarlo andare investendo su un attaccante che abbia caratteristiche molto simili a Kalinic. Zarate invece era e resta un corpo estraneo dopo essere stato bocciato da Sousa ed ha le valigie in mano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. A Sousa non lo reggo più

  2. Babacar è due anni che non si sa se è carne o pesce ogni volta che entra o gioca titolare mi ricorda l’indolenza di Balotelli per quanto riguarda Zarate nessuno sa veramente come stanno le cose è anche vero che se Zarate in 10 anni ha giocato in 6 squadre un motivo ci sarà , poi per carità magari con quello che è successo alla moglie ci sta che forse non sia lucido e che qualche parolina magari nei confronti dell’allenatore sia uscita , va però detto che non credo che Sousa sia cosi fesso e per ripicca non faccia giocare Zarate , hanno incolpato Sousa di non far giocare Rossi e poi se visto che forse aveva ragione.

  3. Sousa: come ti distruggo un intero reparto. Inadeguato e dannoso.

  4. Mandassero via Sousa anzichè zarate 🙁 che pacco di allenatore e di uomo!!!!

  5. A livello di attaccanti siamo messi malissimo…dunque abbiamo kali che ha tanta corsa e grinta ma vede poco la porta..baba e ZARATE che oramai per scelta di Sousa sono due corpi estranei..ilicic che ogni tanto si accende per un quarto d’ora e tello che non fa che la presenza in campo…e ogni giorno qualcuno si accorge che forse FORSE ci vorrebbe un attaccante per quando kali ha l’influenza…chissà se anche in società se ne sono accorti…

  6. Intanto testa al campo perché tocca a loro. Concentrati e farsi trovare pronti.

  7. La questionr Zarate è anomala.
    A Moena fu elogiato da Sousa e sembrava carico ed incisivo. Era pensiero condiviso che Zarate sarebbe stato determinante in questo campionato.
    Poi però purtroppo è arrivata la brutta notizia riguardante la salute della moglie ed è UMANO che qualsiasi professionista di qualsiasi mestiere possa aver incontrato difficoltà e sbalzi di umore.
    I compagni mi risulta siano stati vicini a Zarate.
    Mentre la società e l’allenatore hanno assunto un atteggiamento diverso.
    Sousa avrà fatto il Comandante come al solito e per qualche parola fuoriluogo avrà sturato Zarate.
    In realtà in certi frangenti ci vorrebbe piu comprensione ed umanità.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*