Questo sito contribuisce alla audience di

Badelj apre la lacuna più grande: e ora chi la fa regia?

Dell’importanza di Milan Badelj ci si è accorti paradossalmente più in sua assenza che non quando il croato è stato in campo: all’esordio con l’Inter infatti, la coppia Sanchez-Veretout faticò moltissimo a imbastire trame di gioco. Vuoi per le loro caratteristiche, vuoi anche per un contesto totalmente nuovo e un po’ improvvisato, a causa del mercato. La lucidità e razionalità di Badelj sono doti irrinunciabili per una Fiorentina che dal punto di vista tecnico non ha certo il centrocampo dei tempi del tiki-taka. Contro l’Atalanta non sarà comunque la squadra raffazzonata della prima giornata, ma con la squalifica dell’ex Amburgo si è aperta una falla non banale nello scacchiere di Pioli. I favoriti per colmarla sono i due su citati, con un Cristoforo che resta dietro nelle gerarchie e un Benassi non proprio a suo agio lì. Una mediana di rottura in questo caso, più che di costruzione, che forse spingerà il tecnico gigliato ad azzardare qualcosa in più sulla trequarti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

12 commenti

  1. Sinceramente per ascoltare le radiocronache di guetta bisogna essere messi proprio male.

  2. Il regista o uomo d’odine a centrocampo che imposta la manovra ci vuole eccome altro che bischerate si può giocare anche senza , i due di centrocampo contro l’Atalanta devono essere Veretour e Benassi .

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*