Questo sito contribuisce alla audience di

Badelj, Benassi e quelle problematiche sul centrocampo

4-2-3-1 o 4-3-3? E’ questo l’amletico dubbio di Stefano Pioli sul modulo da adottare. E’ vero che ogni squadra deve essere pronta a schierarsi su più moduli, ma lo è altrettanto che ci debba essere un modulo principale su cui basare gli schemi di gioco. Durante tutto il precampionato il tecnico della Fiorentina ha provato, sia in allenamento che in amichevole, il 4-2-3-1, un modulo ideale per Milan Badelj ma non altrettanto per Marco Benassi. In passato il croato ha dimostrato di non essere efficace in una mediana a tre così come lo è in una a due: discorso inverso per l’ex capitano del Torino, mezzala vera ma poco adattabile in un centrocampo a due. In caso di 4-2-3-1, Benassi giocherà sulla trequarti ma non sarebbe in grado di esprimere al meglio le sue potenzialità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

26 commenti

  1. Benassi stasera non ha fatto vedere un granché.
    Sembrava proprio spaesato e fuori posto.
    Speriamo che Pioli gli trovi la posizione ideale per farlo rendere al meglio!

  2. Io consiglio il 5332 oppure il 4442 anche se non disdegno il 36321 bisogna capire in quale ruolo far giocare il magazziniere….questo è il vero dilemma

  3. La parola QUALITA’ a Firenze è andata a finire nel dimenticatoio. Ecco il problema, altro che moduli de sta cippa !

  4. Resta il mistero sul fatto per il quale Corvino, per un mister che ha sempre giocato con il 4-2-3-1, ha fatto un mercato nel quale uno dei giocatori più pagati, deve giocare da adattato.

  5. Pioli deve scegliere il modulo più adatto agli uomini a disposizione. Penso che il 4 3 3 sia il più adatto ma anche un 3 5 2 potrebbe esserlo.

  6. E’ vero Re Leone, ma ogni tanto il tifoso si diverte a lavorare di fantasia. Comunque non c’è dubbio che tocchi solo a Pioli.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*