Badelj: “Borja l’arma in più contro il Napoli. Suarez lo capisco le sue difficoltà erano le mie. Vecino, che personalità!”

Badelj, al Corriere dello Sport-Stadio, parla così di alcuni compagni di squadra nella Fiorentina:Borja Valero è impagabile. Possibile che il merito della sua trasformazione sia legato alla nuova posizione in campo, anche se credo che in questa Fiorentina è la squadra ad aver trovato il suo equilibrio. Borja è bravissimo a trovare gli spazi giusti tra le linee. Per questo credo che potrà essere un’arma importante da sfruttare contro il Napoli. Con lui in campo anche per noi è tutto più facile, anche se dall’altra parte ci sarà Hamsik. Capisco le difficoltà di Mario Suarez perché sono state le mie. E’ un giocatore molto forte e la Fiorentina ha bisogno delle sue qualità, soprattutto per le gare che verranno. Vecino lo avevo seguito già quando era nell’Empoli, in prestito. Di lui mi ha colpito la personalità. E’ un centrocampista straordinario per il suo senso della posizione e la serietà. Con lui c’è maggiore concorrenza in mezzo e personalmente lo vivo come uno stimolo. Bernardeschi è un talento rarissimo. Babacar non è fortunato perché lui ha segnato sempre ma Kalinic è riuscito a fare anche meglio. La fortuna è nostra che possiamo contare su entrambi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA