Badelj: cessione a gennaio o parametro zero

Il centrocampista Badelj. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

La Fiorentina non vorrebbe vendere nessuno a gennaio ma di fronte a 10-12 milioni di euro per Badelj è pronta a fare un’eccezione perché il contratto del croato è in scadenza nel 2018 e certamente non sarà rinnovato. Ma è altrettanto vero che ormai lo sanno tutti che Badelj non prolungherà con la Fiorentina e allora è molto difficile immaginare che una squadra tra Inter, Milan e Roma arrivi adesso con la cifra che chiede Corvino, anche perché nessuna delle tre vorrebbe spendere molto in questo mercato di riparazione e Badelj non è una priorità per loro. Così il “rischio” è che Badelj resti alla Fiorentina a gennaio e se sarà così Corvino se lo porterà a scadenza di contratto nel giugno 2018, dunque niente cessione a giugno a meno che non arrivino i soldi chiesti dalla Fiorentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Se va via a zero nel giugno 2018 (ma la fiorentina ha una opzione a uo favore per portarlo fino al 2019) il suo cartellino è ampiamente ammortizzato, visto che a suo tempo si pagò una cifra molto bassa. Sono convinto che Corvino non abbia problemi a portarlo a scadenza.

  2. Vista la situazione e i problemi che sta creando il procuratore di Badelj sarebbe giusto venderlo subito e sostituirlo degnamente.

  3. Un po’ di tribuna da subito. È bravino ma non un fenomeno. In un anno e mezzo quasi tutti si saranno scordati di lui.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*