Badelj: “Ci avevano sottovalutato all’inizio ma ora siamo lassù e vogliamo restarci. Sempre stimato Kalinic”

Badelj Cagliari

Dal ritiro della Croazia arrivano anche le parole di Milan Badelj, uno dei migliori fin qui, con riferimento proprio alla sua Fiorentina: “C’è molto entusiasmo a Firenze, siamo primi e vogliamo rimanere lassù il più possibile, anche se la classifica è corta e ci sono almeno 5 squadre che possono lottare per lo Scudetto. Probabilmente ci avevano sottovalutato all’inizio della stagione. Kalinic? Ho sempre avuto stima per lui. Nel Dnipro ha riscattato l’esperienza in Inghilterra, dove è andato troppo giovane, e adesso tutti hanno capito quanto sia forte”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Redazione: questo Sig. Badelj come si pronuncia? Badel come tutti i cronisti lo chiamano o Badelj? Grazie
    Badel. Redazione

  2. Badelj,come già avevo detto lo scorso anno quando Borja era in crisi, è tra i migliori in assoluto dei centrocampisti del nostro campionato, un titolare che mi auguro non venga mai a meno anche se non si propone al massimo in qualche partita. Per me ha classe,potenza,contrasto, e buon suggeritore per i compagni che gli stanno davanti.
    Calciatore determinante per la Fiorentina forse ancora più utile di Vecino. Ora aspetto Suarez che nello spezzone con la Samp mi è piaciuto per personalità,impegno

  3. Parole davvero sante mauro! Concordo in pieno… con i giusti acquisti a gennaio possiamo arrivare in fondo

  4. Se riuscisse a velocizzare di poco i passaggi, sarebbe il miglior centrocampista del campionato.Ogni tanto combina qualche cazzata,ma questo e’ veramente forte,le sue giocate sono quasi sempre per linee verticali favorendo la manovra delle due fasi.Io credo che insieme a Kalinic e’ stata la piu’ grande sorpresa del campionato.Non parlo del professore (Borja Valero ) perché sono di parte.io lo farei giocare anche con una gamba sola.GRAZIE RAGAZZI

  5. All’ inizio avevano sottovalutato pure te e oggi tutti a dover riconiscere che avevano sbagliato. Quando a parlare della viola non sono i media di fede viola, ma gli addetti ai lavori; calciatori o ex calciatori, dirigenti e/o allenatori tutti evidenziano che uno dei giocatori più importanti di questa squadra è proprio Badelj.

  6. Noi ci stropicciamo gli occhi dalla gradevole sorpresa ma abbiamo la paura di risvegliarci con la bocca amara come troppe volte in passato, Poi non è tempo di miracoli, il risultato finale si conquista con una programmazione seria e con “investimenti” oculati. Ad esempio se ci gongoliamo su questo terzo di campionato sperando nello stellone fino alla fine abbiamo già perso. Se invece acquistiamo tre giocatori di livello per avere i giusti ricambi allora le probabilità di tenere il passo ci sono

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*