Badelj, così non va. Sanchez non può bastare

Badelj Primo Piano

Il centrocampo è il fulcro di una squadra, lì dove le trame di gioco si originano e sviluppano. La Fiorentina tiene molto il pallone, ma lo fa in modo sterile, senza fraseggiare con il ritmo giusto e senza verticalizzare o cambiare campo con la necessaria rapidità. Carlos Sanchez ha portato doti che servivano in interdizione e nel contrasto, quella giusta dose di cattiveria e spigolosità ma non può correre per 3 e gestire anche le redini di una squadra. Il colombiano recupera tantissimi palloni ma poi serve chi li gestisca e li ricicli. Badelj e Vecino stanno mancando tanto alla Fiorentina; se l’uruguaiano ancora è molto lontano dalla forma migliore dopo l’infortunio, il croato sta rendendo molto al di sotto dei suoi standard, risultando impreciso, leggero, scarico a livello mentale. E quando manca la giusta abnegazione è normale che anche una mediana meno tecnica ma più vigorosa e dinamica come quella del Torino possa avere la meglio e risultare molto più efficace. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Badelj è importante per il nostro centrocampo. Sarà un po’ scarico dopo un grande europeo, capita a tanta gente, non ne farei un dramma.
    Magari un po’ di panca gli fa bene…visto che qualche centrocampista in più quest’anno c’è.

  2. D’accordo con Bibi 😉 Passare al 4-3-3 e Sousa via subito!!!!

  3. Questo è già con la testa da una altra parte, comunque non si perde certo un campione anzi. In tre anni ha centrato una volta la porta, perde palle a centrocampo da brivido, il suo procuratore ci ha rotto da tempo, questo non rinnova sicuramente per cui vendere subito a gennaio, lui è quell,altra gatta morta di ilicic e non dimentichiamo Tello il calciatore più inutile del mondo.
    Ps: consigli per gli acquisti :
    Naithan Nandez è ancora al penarol, in prospettiva vale 3 volte quel bradipo di badelj

  4. Ricordiamoci sempre cosa succede ai calciatori, tutti, dopo una competizione a fine Campionato, siano Europei o Mondiali : l’anno successivo giocano male, sembrano svogliati,svuotati e sempre fuori forma. Correggetemi se sbaglio ma Jorgensen venne da noi dopo gli europei del 2004 e quell’anno lì sembrò un giocatore finito da serie C. Poi, invece…Badelj sta avendo gli stessi prtoblemi di Jorgensen aggravati dal fatto di sapere che il suo procuratore lo vuole portare via da Firenze e che Montella lo aspetta a braccia aperte. Per cui, problemi fisici e psicologici. Vecino anche lui ha fatto i Sud Americani ed in più ha avuto un infortuinio grosso, ovvio che stenti molto a riprendersi. Sanchez è un incontrista ma, secondo me, deve giocare in un centrocampo diverso, alla Ambrosini con primo Mntella, con altri due centrocampisti a fianco ( per me Badelj e Vecino). E detto questo ho detto del modulo : 4-3-3 o 3-5-2 (migliore, secondo me).

  5. Assolutamente d’accordo con l’articolo

  6. Per me può andare via…
    È bravo tecnicamente, intelligente tatticamente…è un giocatore bravo ma…da EUROPA LEAGUE!
    Non è da CHAMPIONS LEAGUE!

    Un giocatore che ti fa 3 gol e 5 assist decisivi in 3 anni in tutte le competizioni (oltre 80 partite) come centrocampista come può essere da Champions League?

    B.VALERO non avrà fatto nessun gol o assist quest’anno ma ha già più di 15 gol e 35 assist decisivi in questi anni…

    Certo ruoli diversi ma l’apporto di Badelj è pochissimo a livello offensivo…

    Alla Juve tra MARCHISIO, KHEDIRA e POGBA non si sa chi ha fatto più gol!

    Quando c’erano PIRLO, POGBA e VIDAL uguale!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*