Questo sito contribuisce alla audience di

Badelj: “Dispiace tanto per i tifosi viola, li capisco se ci contestano. Ma non molliamo, anche se l’Europa non dipende solo da noi”

Al Corriere dello Sport-Stadio, Milan Badelj parla anche del clima da contestazione creatosi negli ultimi tempi: “Non sono sorpreso perché ai loro occhi era possibile salvare la stagione andando avanti almeno in Europa League. Invece la sconfitta con il Borussia ha scombinato tutto. Mi dispiace davvero tanto per i nostri tifosi, ci sono sempre stati vicino. La loro contestazione è comprensibile. Ora però come squadra dobbiamo restare uniti e ritrovare fiducia. E’ una stagione difficile per noi però non molliamo, ci proveremo fino in fondo perché non è ancora finita. Ora la corsa ai piazzamenti europei non dipende più solo da noi, in effetti conquistare quei 9 punti significherebbe mettere un po’ di paura alle nostre avversarie. Ora però dobbiamo pensare soltanto al Cagliari. E’ la partita più vicina, quindi la più difficile, quella da non sbagliare assolutamente. Il ricordo della rimonta subita con il Torino è ancora fresco, non ci bastarono quella sera 60′ di grande gioco. Purtroppo risentimmo del k.o. di coppa e del clima non facile allo stadio. Perché Sousa cura poco la fase difensiva? Mentalmente questa Fiorentina fa fatica a difendere bassa e siamo sicuramente più bravi, quando occorre, nell’uno contro uno, come nei primi 20′ contro l’Inter. Poi forse, pensando che lì dietro siamo tanti, subentra in noi una falsa sicurezza che non si rivela utile”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*