Badelj: “Gli arbitraggi? Diciamo che non siamo molto fortunati…”

Il centrocampista della Fiorentina, Milan Badelj, è rammaricato per il pareggio dei viola: “Abbiamo perso due punti, però dobbiamo dirlo che il Sassuolo ha fatto una bella partita e hanno meritato il pareggio. Non è un risultato straordinario per noi, ma non è neanche male. E’ mancato il secondo gol per mettere la partita sotto il nostro controllo. Dovevamo fare un possesso palla migliore, ma dobbiamo fare complimenti al Sassuolo che ha fatto una grossa pressione su di noi. Ci sono ancora venti partita, la stagione è molto lunga e ci saranno tanti momenti difficili. Dobbiamo sempre guardare avanti e non pensare a questa che abbiamo un po’ sbagliato. Gli arbitri? Non mi piace parlare molto di questo, diciamo che non siamo molto fortunati”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Non è questione di fortuna ma di soldi e forza sui poteri della fifa noi non nè abbiamo.

  2. Di rigori in questa partita ne mancano tre,ma i giornalisti fiorentini che hanno visto la partita ma dove erano che non ne parlano nemmeno

  3. Poco tempo fa il signor SARRI (mago di napoli) si lamentò che alla sua squadra non venivano dati i rigori mentre alla Fiorentina si, da allora in poi gli arbitri non hanno più visto i rigori a nostro favore grossi come una casa, forse sarà un caso ma è cosi FORZA VIOLA

  4. Ma lo volete capire che non possiamo stare la in alto!!! Ci sono squadre che hanno prenotato il posto ad inizio stagione e quando si è seduti al posto altrui o ci si alza con le buone oppure qualcuno che ti fa alzare con le cattive ( arbitri).

  5. Mi pare che c’è troppo pessimismo … sarà che tifo da Perugia e la vedo più rosea

    Pensate che poche stagioni fa si è evitata la B contro il Lecce!!!
    Poi Montella ha dato un gioco e Sousa lo ha migliorato
    Bravo cmq Sousa .. non è mica un mago e qualche errore lo può fare, soprattutto con una rosa inferiore a 3/a squadre…

    Forza Viola ebbasta!!!!

  6. Michele da Milano

    Si ma digli a quei geni dei tuoi dirigenti di intervenire e farsi sentire prima che sia troppo tardi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*