Badelj, la Fiorentina continua a minimizzare: “Non abbiamo voglia di privarcene”

Badelj Schieramento

Due esternazioni nel giro di pochi giorni da parte del procuratore di Badelj hanno fatto scattare il campanello d’allarme tra i tifosi della Fiorentina circa il futuro del centrocampista. Ma per due volte di fila la società viola ha minimizzato l’accaduto. La prima volta è stato Pradè a voler ridimensionare le parole dell’agente, ieri invece è intervenuto il direttore generale Rogg, specificando che i viola non hanno “alcuna intenzione di privarsi del giocatore” che è stato schierato come titolare da Sousa contro l’Atalanta. Per inciso, il contratto con la Fiorentina scadrà nel 2018, quindi, teoricamente, il coltello dalla parte del manico resta sempre nelle mani del club dei Della Valle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Fino ad oggi la società l’acquisto dei “titolari” non ne ha sbagliato nemmeno uno, (anzi uno si, Gomez, ma dopo l’infortunio), le “riserve” invece ne hanno toppate tante, quindi se va via Badelj al suo posto ne arriva uno altrettanto forte.

  2. Morto un Papa…io vedrei bene Biglia, quello si che è forte in alternativa Fernando.

  3. Molto teoricamente viste le vicende Salah e Joaquin (prima ancora Neto e co). Questi appena possono monetizzare e fare una “plusvalenza” (musica per le loro orecchie) venderebbero anche….. Per cui non c’è da fidarsi e i tifodi della Fiesole lo sanno bene e lo hanno scritto su di uno striscione. Come sono con loro!

  4. Il problema non è se la Società non ha voglia di privarsene bensì le eventuali bizze che potrebbe fare il giocatore per farsi cedere a tutti costi. Così la Società per non trattenerlo e farlo giocare controvoglia potrebbe finire per cederlo davvero. Ergo ragion per cui PRADE’ deve intervenire subito sulla faccenda e risolverla sollecitamente se non vuole guai a Giugno.

  5. …niente di nuovo sotto il sole BADELJ E IL SUO AGENTE BATTONO CASSA…..

  6. Il suo procuratore non è stato pagato perchè la prima segnalazione e coinvolgimento a Firenza fu fatta dal nostro conosciuto Ramadani, che a quanto pare sarebbe sul giocatore come nuovo procuratore. Per questo motivo che la Fiorentina non ha pagato il signore che lascia interviste ogni 3 per 2 e sia la società che il giocatore stanno in silenzio. Vedrete fra qualche settimana uscirà tutto allo scoperto

  7. ciò che non riesco a capire, è il silenzio del giocatore. O la società (dopo il caso Sepe), ha messo il silenziatore ai giocatori, ovvero -il non prendere posizione- lascia intendere che non ha nulla da correggere o modificare alle dichiarazioni del suo agente.

  8. Badelj è importante ma se il suo procuratore insiste in dichiarazioni cervellotiche bè porta 30 ml e poi se ne parla.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*