Badelj, la Fiorentina minimizza le parole del procuratore

BadeljTottenham2

Le parole del procuratore di Milan Badelj: “Andrà sicuramente via a giugno” hanno lasciato tutti a bocca aperta perché non c’era sentore di un malumore da parte del giocatore, e infatti la motivazione è da ricercare nei rapporti tra il procuratore stesso e la società. Proprio l’agente ha parlato di mancanza di rispetto da parte della Fiorentina nei suoi confronti, ma la società viola, secondo quanto appreso dalla nostra redazione, minimizza l’accaduto, è solo un gioco delle parti ma non ci saranno ripercussioni sul futuro di Badelj. Dunque un’uscita pesante da parte del procuratore ma la Fiorentina rimane serena e preso l’intera vicenda sarà risolta senza problemi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

16 commenti

  1. Non mi sembra che la dirigenza della Fiorentina abbia mai detto qualcosa che non ha mantenuto!!! Ahahhaahah credibilità 0.

  2. Badelj pensi solo al campo. Il procuratore si camomilli che non avanza un bel niente!!

  3. CISKO,ma come mai tu continui a definirti tifoso Viola se non te ne va bene una di quello che fa la società??? E i DV fanno schifo e Sousa è gobbo e i dirigenti sono scarsi e i giocatori sono pippe e i magazzinieri non sanno mettere a posto le tute dei calciatori e i raccattapalle sono troppo piccoli e e e e e e e. Ma va a letto e copriti.

  4. Come mai tutti i procuratori detestano i dirigenti della Fiorentina?
    Ve lo siete chiesto?

  5. onora il padre

    DV non mollate di un cm. A meno che lo slavo non porti il lesso!

  6. Io penso che nella vita quando qualcuno vuole pestarti i piedi allora è lecito quanto doveroso rispondere a tono..anche se non è nel tuo stile! Avere classe non significa farsi dire di tutto e tacere.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*