Badelj: “Ma io penso solo alla partita col Napoli”

BadeljTottenham2

Milan Badelj, centrocampista della Fiorentina, dopo la vittoria dei viola sull’Atalanta, esprime il suo entusiasmo: “E’ bello essere primi ma il campionato è lungo e abbiamo giocato solamente sette partite. Il mio impatto con il campionato italiano è stato difficile perché ho dovuto studiare e capire come si gioca in Italia visto che è un calcio diverso a quello che ero abituato a fare. Adesso mi sento bene e ho tanta fiducia per cui è più facile giocare in queste condizioni. Ora ci sarà la nazionale ma io ho già la testa alla partita con il Napoli perché siamo in un buon momento e vogliamo continuare così. Ho visto alcune immagini di Sousa giocatore ma non l’ho visto abbastanza per poter dire se è vero che gli somiglio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. D’accordo con goblin! E pensare che il 99% dei tifosi (!) volevano che se ne andasse anche Alonso!

  2. Giusto,fino ad adesso abbiamo incontrato avversari abbordabili,e circostanze favorevoli,oltre naturalmente ai nostri meriti,la trasferta al s.paolo
    potra’ darci risposte piu’ attendibili.

  3. Goblin…sono d’accordo su Suarez e Badelj ma su Gomez no!
    Gioca in Turchia!
    Un Campionato che non può essere minimamente paragonato alla Serie A!
    Le difese lì sono da Serie B o Lega Pro!
    Poi lì la squadra gioca per Gomez mentre a Firenze no!
    Poi per fare un gol aveva bisogno di 10 occasioni a partita!
    Noi non siamo il Bayern Monaco!

    Poi il ragazzo è molto sensibile e sentiva la pressione delle aspettative dei tifosi!
    Lasciamo perdere!

    Non è un calciatore adatto alla Serie A!
    È lento ed impacciato!
    Non ha la grinta,la determinazione e la personalità di Kalinic che molti lo prendevano in giro ma intanto è arrivato in FINALE DI UNA COMPETIZIONE EUROPEA (Europa League) segnando anche!

    Spero che continui così per portarci almeno 5-7 milioni di €!

  4. bravo badelj…così si ragiona. Testa sempre alla prossima avversaria anche quando ci facciamo la doccia a fine partita. Questa è la mentalità giusta.

  5. è l’emblema di quanto i tifosi ci capiscono poco di calcio. Alcuni lo volevano buttare via dopo due mesi qua. In passato, quando c’era le regola di 3 stranieri al massimo, usava dare UN ANNO di tempo per ambientarsi, ora di si danno 5 minuti. Idem per Mario Suarez, per molti già bocciato. Anche con un’altro Mario credo che molti si mangeranno le mani (terza doppietta di fila). Non capite che chi viene da un campionato diverso, ha una diversa preparazione fisica, che incide in modo importante.

  6. violadasessantanni

    Il Napoli pressa molto alto; in difesa non bisogna commettere errori.

  7. Giustissimo guai abbassare l’attenzione, non abbiamo fatto nulla ancora. A Napoli per vincere. La testa deve essere già a quella gara.

  8. Bravo Badelj, sempre meglio partita dopo partita!!! 🙂

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*