Badelj pronto a dirigere ma attenzione alla concorrenza

Almeno a livello numerico la Fiorentina in mezzo al campo ha sicuramente fatto un passo in avanti, potendo adesso contare di ben 4 interpreti del ruolo di centrocampista centrale, come Vecino, Badelj, Cristoforo e Sanchez, senza contare Borja Valero che all’occorrenza è pronto ad arretrare il suo raggio d’azione. Milan Badelj forma con Vecino una coppia ben assortito sul piano della qualità e della quantità, riuscendo gestire la manovra viola con cambi di campo precisi e un fraseggio sempre molto efficace, anche se a volte sterile. Carlos Sanchez invece porta maggiore fisicità ed intensità rispetto al croato, permettendo alla Fiorentina di guadagnare sul piano del ritmo e dell’interdizione, diminuendo però la qualità della manovra. Contro il Genoa, vista la probabile assenza di Vecino è quasi sicuro che Badelj e Sanchez agiscano in coppia, ma col rientro dell’uruguaiano non sorprenderebbe non vedere in futuro il croato partire in panchina, così come contro il Chievo. In attesa anche dell’esordio di Cristoforo, a seconda delle diverse caratteristiche degli avversari Sousa quest’anno avrà un po’ più di libertà nel rimodellare il suo centrocampo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*