Bagadur: “Non volevo perdere altro tempo in panchina ma voglio tornare da protagonista a Firenze. Triste per Badelj”

Bagadur

Appena partito in direzione Salerno, il difensore croato Ricardo Bagadur ha raccontato a Radio Bruno le sue impressioni: “Mi trovo molto bene, la squadra è buona così come i compagni e l’allenatore. La mia scelta è andata in direzione della possibilità di giocare, sono stato infortunato per due mesi e non avevo chance in viola. Dopo giugno vorrei tornare a Firenze per trovare spazio in maglia viola.  E’ un’esperienza nuova ma tutto questo fa parte del calcio, sono contento perché la Serie B è un campionato di alto livello. Poco spazio? Ho pensato che in questo momento sarebbe stato difficile trovare spazio in una squadra che lotta per il primo posto, per cui non volevo perdere altri sei mesi tra panchina e tribuna. Fiorentina sorprendente? Spero che possa lottare per lo scudetto, i ragazzi e Sousa sono in gamba. Infortunio Badelj? E’ un calciatore molto forte tecnicamente, sono amico suo e sono un po’ triste in questo momento. Però la Fiorentina ha altri buoni giocatori, penso che Badelj tornerà più forte e con lui tutto è possibile. Miei miglioramenti? Penso un po’ in tutti gli aspetti, ho preso confidenza con tanti fondamentali. Voglio mettere in campo a Salerno quello che ho imparato a Firenze. Cosa mi ha impressionato in Sousa? E’ molto bravo, sono contento per lui e per lo staff, non ho ovviamente niente in contrario a lui. Firenze? E’ la città più bella del mondo, la tifoseria è molto calda. Spero e voglio tornare a Firenze per rimanerci il più possibile. Sarebbe il luogo dove mi piacerebbe di più in assoluto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Ora che va in prestito in un’altra squadra la tifoseria lo prende in considerazione ma fino a ieri non lo considerava nessuno, anzi!!!

  2. Dovevano farlo giocare degli spezzoni. Siamo corti di centrali e lo mandiamo via ? mah ?

  3. Violaadimilano

    politica societaria verso i giovani antiquata e ridicola. Nonnismo puro

  4. Certo che per un giovane è difficile trovare spazio in una squadra che non crede nei giovani. Con Bernardeschi solo la paura che andasse alla Juventus ha modificato l’atteggiamento. Penso che assai presto perderemo anche Babacar. E non ci si ricorda che la metà dei nostri scudetti li abbiamo vinti con i giovani e l’altra metà con una squadra che era anche la nazionale italiana. Forse Bagadur sarebbe stato la soluzione di tanti problemi, non lo sapremo purtroppo e ricorriamo chi non viene.

  5. Questo ragazzo è molto buono, se trova l’ambiente ideale e gioca con continuità sarà un ottimo rinforzo nel prossimo futuro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*