Da Paulo Sousa alla finale di EL passando per Salah, Basilea nel destino

Paulo Sousa Milan

Paulo Sousa Milan

La beffarda urna di Montecarlo ha emanata la sua sentenza: Fiorentina e Basilea accoppiate nello stesso girone di Europa League. I viola apriranno la campagna europea proprio contro gli svizzeri, il 17 settembre allo stadio Franchi mentre Paulo Sousa tornerà in Svizzera il 26 novembre. Il nuovo tecnico viola sfiderà dunque la sua ex squadra: il portoghese ha allenato gli elvetici per una stagione, vincendo il campionato e perdendo la finale di Coppa di Lega. L’ex giocatore della Juventus non si è lasciato molto bene con il Basilea ma come si evince dal saluto odierno del club svizzero (LEGGI QUI) sembrerebbe che le parti si siano riappacificate. Inevitabilmente il Basilea fa ricordare ai tifosi viola anche Mohamed Salah che è stato scoperto proprio dai dirigenti elvetici ed in Svizzera ha militato dal luglio 2012 al gennaio 2014, periodo nel quale si è fatto conoscere ad alti livelli ed ha attirato l’attenzione del Chelsea di Mourinho. E Basilea è anche la città che ospiterà la finale di Europa League, in programma il 18 maggio 2016: lo stadio ha una capienza di 36.000 spettatori ed è stato inaugurato nel 2001. Il sogno di tutti i tifosi viola è quello di poter tornarci anche a metà maggio. Da Basilea a Basilea, la nuova creatura di Paulo Sousa è pronta per la campagna europea e vuole provare a fare meglio dell’ultima edizione dell’Europa League quando, con Montella al timone, la Fiorentina è uscita in semifinale ad un passo dalla finale di Varsavia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. per fare meglio dell’anno scorso occorrono due difensori un terzino dx e un centrale dinamico.
    Auguri a Sousa ma la vedo dura affrontare il campionato e EL insieme . Ma quando fu contattato gli fu detto che la Fiorentina non aveva soldi per la campagna acquisti????

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*