Batistuta: “Sono entrato nello spogliatoio della Nazionale e metà dei giocatori non mi ha nemmeno salutato”. E in Argentina scoppia la polemica

Batistuta a fianco di Andrea Della Valle. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Pensi a Gabriel Omar Batistuta e lo vedi come una leggenda, non solo per la Fiorentina, ma anche per la nazionale argentina dove è stato superato in fatto di gol realizzati solo da Leo Messi: “Sono entrato nello spogliatoio dell’Argentina e la metà dei giocatori non mi ha nemmeno salutato – ha raccontato Batistuta a TyC Sports – Ho notato una certa freddezza. L’ho preso come un problema generazionale, non ho niente a che spartire con questi ragazzi. Senza dubbio mi sarebbe piaciuto che mi avessero salutato tutti, ma non perché sono io, ma per il fatto di aver condiviso e già vissuto quello spogliatoio. Non credo che i ragazzi mi abbiano mancato di rispetto, semplicemente non se lo sentivano. Penso che non siano stati aiutati anche da quelli che li hanno preceduti. C’è un disordine incredibile”. Una storia che ovviamente non è andata giù a molti in Argentina che vedono questa nazionale come distaccata dalla gente e le polemiche si sono susseguite nelle ore successive.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

13 commenti

  1. Sono dei presuntuosi ecco perche l’Argentina no vince un c…o. Pigliali a calci nel culo te lo puoi Permettere grande Bati

  2. Giocatori da calcio-balilla, nazionale che fa figure di m…a in Bolivia e che forse sa farsi i selfie, perché quelli servono, perché parliamoci chiaro la metà degli Argentini e sono un po’ zappe!

  3. …noi pochi…felici pochi..grazie per sempre Gabriel. Sei stato il fuoco che cade dal cielo per la mia generazione…non ti curar di loro,ma guarda e passa…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*