Beata concorrenza

Il ruolo dei portieri è sempre il più delicato e si discute spesso se sia meglio sapere di giocare praticamente sempre o avere concorrenza. Ciprian Tatarusanu è passato in questo gennaio dalla prima alla seconda situazione e gli effetti, almeno per il momento, sembrano positivi: l’arrivo di Sportiello sembra averlo quasi svegliato e nelle ultime partite il rendimento dell’estremo difensore rumeno è stato sempre all’altezza delle situazioni. Nelle quattro partite giocate nel 2017, la Fiorentina ha subito soltanto due gol (Juventus e Napoli) e va concesso merito a Tatarusanu per questo, autore di ottimi interventi. Rimane il rammarico per il colpo di testa di Callejon, ma all’ex Steaua Bucarest va concessa l’attenuante in quanto il tiro è partito da molto vicino. Progressi che ci auguriamo di poter vedere anche nelle prossime partite: la doppia sfida contro Genoa e Pescara è fondamentale per le ambizioni della Fiorentina e non subire gol sarebbe sicuramente il modo migliore per prepararsi alla sfida contro la Roma, che ad oggi  ha il secondo miglior attacco della Serie A.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*