Beha: “Affidare le redini della Fiorentina a Cognigni è come dare il management della Tod’s ad Angeloni. Come si può cambiare marcia così?”

Il giornalista e tifoso della Fiorentina, Oliviero Beha, torna ad occuparsi della squadra gigliata e scrive sul proprio blog, Olivierobeha.it: “Dopo un’annata buttata in vacca non per le premesse della proprietà, che nei fatti in agosto si stava ridimensionando conti alla mano, bensì per aver dissipato il tesoro sousiano del girone d’andata, una specie di nozze coi fichi secchi, adesso i Brothers dicono di voler cambiare marcia. Si tengono Sousa, affidano le redini societarie a Cognigni, non esattamente un esperto di calcio. Sarebbe come dare il management della Tods ad Angeloni…

Un po’ di chiarezza certo non fa male, ma allora perché non cominciare ad annunciare gli acquisti una volta fatti? Tutta questa fuffa di nomi altisonanti a che serve, se poi non li comprano (prendi il caso Praet per tutti)? E’ l’equivalente delle fanfaronate durante il campionato. Date retta, silenzio assoluto e poi l’annuncio. Prendete esempio dal nostro concittadino Renzi…”.

Visita la Zona Viola sul sito di Oliviero Beha

© RIPRODUZIONE RISERVATA

31 commenti

  1. Il problema più grande (oltre a non far gestire la fiorentina da uomini di calcio e non mantenere un rapporto con la tifoseria diretto e schietto) é che i fratellini si fanno forti del fatto che ci son solo loro.Ad oggi come all’epoca del fallimento non c’è migliore alternativa di loro ( dal punto di vista economico intendo, non esiste un abrahamovic o uni sceicco della situazione).E appunto fanno leva su questo.Avevano dei progetti volevano realizzare un business targato fiorentina ma il sistema calcio in Italia non te lo permette.quindi Diego s’é ritrovato una patata bollente in mano che nessuno vuole.
    Se comunque dovessi scegliere tra uno Zamparini della situazione e i fratellini….tengo loro solo per non retrocedere ogni due anni o fallire.questo però non significa che sia d’accordo o li condanni per tutto quello che fanno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*