Questo sito contribuisce alla audience di

Beha: “Della Valle? Qui casca l’asino viola…”

Oliviero Beha, giornalista e tifoso della Fiorentina, sul suo blog parla a proposito del pareggio di ieri sera tra i viola e il Napoli: “Non fai in tempo a vedere una signora mezza partita della Fiorentina che le dichiarazioni del dopo partita fanno subito cascare l’asino, nel senso delle incongruenze e della verità vera dietro di esse. Andiamo con ordine. Pur con le assenze importanti (anche il Napoli ne ha, ma ha una rosa nettamente superiore: come mai?), la Fiore gioca benissimo il secondo tempo dopo aver sofferto parecchio per tutto il primo. E batterebbe il Napoli grazie a Bernardeschi trascinatore, Zarate che solo uno stolto ora penserebbe di vendere, e soprattutto una grinta diversa generale. Evidentemente Sousa si è autoresponsabilizzato dopo le ultime figure barbine di cui lui è in massimo grado almeno correo (con i giocatori). Che respirano l’aria e l’atteggiamento del loro allenatore. Impiegatizio lui, il compitino loro. Orgoglioso lui, consapevoli e tenaci loro. Peccato che non arrivi la vittoria perché in difesa, assente Gonzalo, due su tre falliscano clamorosamente. Tomovic soprattutto (ma lo fa da una vita), Salcedo nella parte di Roncaglia come modestia generale (in un ruolo che non pare suo) e acefalia finale. Evidentemente preferiti a De Maio che Sousa considera meno di loro. Anche a un cieco viene in mente che alla Fiorentina manca un centrale del livello di Gonzalo e Astori e un terzino destro vero. Il resto della squadra deve solo ritrovarsi, esattamente come Sousa nell’ambito della Fiorentina, del club, dei tifosi. E qui rovina l’asino. Che ti dice a fine partita Andrea della Valle, che parla ventriloquo del fratello (se è pensiero suo , è ancora peggio)? Che “la Fiorentina sta bene così”, cioè niente investimenti seri a gennaio. Se sarà così, se non verranno spesi i soldi necessari per i due ruoli scoperti, vorrà dire che con questa proprietà andremo sempre a scartamento ridotto, e tradiranno la nostra fiducia. Braccino corto, nessuna spesa, occhio solo a “rientrare” e magari a “guadagnare” come fanno da anni. Altrimenti vorrà dire che Andrea ha parlato a vuoto, e faranno invece augurabilmente quello che devono fare. Non investimenti folli, nessuno glielo chiede, ma un minimo di coerenza e di generosità questo sì. Ieri la squadra e il tecnico se le sono ampiamente meritate. Se continueranno come hanno fatto finora i Della Valle bros, sarà stavolta e completamente solo colpa loro“.

Visita il blog di Oliviero Beha 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

43 commenti

  1. Foglionco però io non mi aspettavo che buttassero fiumi di soldi ma che continuassero a reinvestire quasi tutti gli incassi derivanti dalle cessioni o almeno una buona parte ma dalla vendita di Cuadrado non é più stato così.
    Ricordi quando hanno detto che Cuadrado era un regalo ma poi é stato ceduto 4 mesi dopo circa. Se lo cedevano in estate tipo a un 25/30 milioni chiudevano quel triennio che era giá in attivo o in paritá con tutto quello incassato x la vespa che nn spendevan dul mercato.
    Insomma avevano possibilitá di spendere senza rimetterci come dopo cessione di Alonso. Dalla cessione della vespa gli credo meno e la storia dei 18 milioni che ci stavano x salah ma non x altri mi viene difficile credergli e non pensare che il modello é più l’udinese che il napoli o altre big(stante che ovviamente non parlo di spendere cifre che altre possono permettersi e noi no ma in proporzione.) incassati 25 milioni x alonso un 10/15 milioni ci stavano visto che le spese maggiori son stati dicks e il polacco.poi ci stanno vari prestiti e oure se ci metti il riscatto di salcedo avanzan sempre bei soldi.

    Poi a me spiace x addio di Macia e x Gonzalo che x un anno 1, 2 milioni poteva prenderli invece gli hanno chiesto di decurtarsi 1/4 dello stipemdio.gonzalo rinunciò a 3mln all anno.

  2. il foglionco di piano di mommio

    S69,se hai notizie di chi si sia presentato alla corte dei Dv per rilevare il pacchetto azionario di ACF Fiorentina,ti sarei grato di farcelo sapere,altrimenti sono solo congetture campate in aria.Attendo notizie, possibilmente veritiere.

  3. Per comprare serve chi vende. Ti ripeto che se uno agli arresti domiciliari, condannato per bancarotta ieri mattina, ha leticato fin davanti al notaio per non vendere il Pisa (!!!!), perché dovrebbero vendere questi ? Lo stesso Berlusca, aspetterei prima di dire che ha venduto il Milan.
    A me risulta che i DV nn abbiano alcuna volontà di mollare il giocattolino, chi, anche recentemente, ha provato a sondare il terreno è stato respinto con perdite. Nn cedono e nel caso cederanno solo a gente che più che soldi, gli offre la possibilità di fare business in mercati nei quali attualmente nn sono presenti.

  4. il foglionco di piano di mommio

    Uomoscanner,con molta probabilità non hai capito il significato di ciò che ho scritto: se hanno venduto Moratti e Berlusconi tifosi delle loro squadre,figuriamovi i DV a fronte di un’offerta vantaggiosa.Resta il problema che non esistono possibili acquirenti accreditati,poi a Firenze si esige anche una proprietà con anima viola, e qui si sconfina nell’impossibile,visti i precedenti,col salvataggio della Fiorentina da parte dei marchigiani,nella più totale indifferenza degli imprenditori locali.L’unica possibile alternativa ai DV può solo guardare ad oriente.

  5. Stai paragonando Moratti e Berlusconi ai Della Valle? Complimenti per l’onesta’ intellettuale. Paragonali a Lotito….poi guardati allo specchio- se ci riesci-.

  6. il foglionco di piano di mommio

    S69, se il calcio da così tanta visibilità a costo zero,perchè i signori da te menzionati non si comprano una bella squadra di calcio,magari la Fiorentina,e non mi venire a dire che non è in vendita,hanno ceduto Moratti e Berlusconi,tifosi sfegatati di Inter e Milan, ogni cosa materiale ha un prezzo, se c’è interesse non vedo come si possa ostacolarne l’acquisto che farebbe la fortuna di entrambe le parti: plusvalenza e visibilità futura.

  7. il foglionco di piano di mommio

    Acebati,ti ammiro come sognatoree come commentatore pacato ed educato che mai si lascia andare a frasi offensive , meno per la mancanza di pragmatismo.Qualsiasi società,comprese quelle calcistiche devono confrontarsi coi propri bilanci,in parole povere il conto economico,entrate uscite. Un imprenditore oculato segue sempre una linea guida di investimenti a termine che devono portare necessariamente al rientro dei capitali immessi sul mercato con le plusvalenze auspicate,altrimenti sarebbe un folle che condurrebbe l’azienda al fallimento.Anche la Fiorentina deve attenersi a ciò,questa è la realtà,nessuno butta i soldi dalla finestra.Si può ,invece, discutere soldi spesi per i giocatori,se questi siano funzionali o meno il resto è pura isteria da tifosi.

  8. La verità è che per far schiodare i DV dalla Fiorentina serve l’intervento di celi ha messi: la politica.
    Se per una società piccola e piena di debiti come il Pisa ci sono voluti tira e molla di mesi, interventi di sindaco e presidente di lega, sommosse di piazza e quant’altro, per convincere Petroni a cedere; per convincere questi marchigiani probabilmente servirà la protezione civile.
    Il calcio da visibilità a costi irrisori (nel caso dei nostri eroi, gratis), permette di appagare l’ego di industriali e industrialotti con una riconoscibilità che nient’altro offre. Il signor Mapei, Squinzi, è stato per anni onnipresente sponsor del ciclismo, alzi la mano chi sapeva che faccia avesse. È entrato nel calcio e per tutti era identificabile come il padrone del Sassuolo, più ancora che il presidente di confindustria. Chi sa che faccia ha il sig. Luxottica, Ferrero (quello della nutella) e compagnia bella ? Tutta gente che può agevolmente comprarsi Casette D’Ete e usarla per un presepe vivente permanente, con ADV nella mangiatoia e la partecipazione straordinaria di Gnigni e Ucci, nel ruolo del bue e dell’asinello

  9. É stato un continuo potrei ma non voglio, ogni volta che eravamo a ridosso delle migliori e mancava poco per l’ultimo salto o almeno per tentarlo si vanificava il tutto ricominciando da 0 con scuse strane o scaricando totalmente le responsabilitá su altri .un coyote interrotto.
    Avessero detto chiaramente questa é la dimensione nostra se qualcuno può fare di meglio si accomodi.
    Non se ne esce perché ormai pare evidente che la champions sarebbe un peso con quella come tagli stipendi e cedi sempre qualche pedina importante x il mercato e il bilancio senza rimpiazzi adeguati.
    Pensiamo alla viola con uno tra Salah e cuadrado. Un terzino vero. Un cemtrale valido come ricambio.
    Se con Prandelli nell’ultimo anno glieli prendevano 2 giocatori esperti x la serie a invece di scommesse strane quando eravamo in corsa su tutto e mister invocava ciò.
    Montella che chiedeva vice Pizarro e terzino mentre arrivava solo giovane attaccante/esterno croato di cui si son perse tracce.
    Ma lo scorso mercato di gennaio con Sousa e la viola tra le prime 3. Da allora si sa che sousa a giugno va via e quest’anno é perso però non sono ripartiti da giugno ne hanno confermato davvero sousa con un rinnovo. Si vivacchia così poi fra 6 mesi parte un nuovo corso e diranno che han oreso allenatore giovane e che punterá molto su questi , che ci vuol tempo ma ci stanno ambizioni.poi però chi fa bene ultimo salto lo fará altrove e sopratutto dopo montella e sousa non e facile trovarne uno altrettanto buono e con ingaggio che non superi un tot.

    Beha non ha sentenziato che il suo é un parere professionale ed aspetta febbraio ma come andrá giá lo sa e insomma ha fatto articolo impeccapile e che se davvero non ci sará mercato conferma quanto visto in oassato e quanto ipotizzato nel mio piccolo seppure spero solo di sbagliarmi ed in un tentativo di miglioramento ma mi pare fantascienza.

  10. Foglianco , sbaglio ma non più di tre giorni fa il Gnigni ha detto che loro non hanno mai messo la Fiorentina in vendita anche se m’hanno raccontato che non è proprio cosi , ovvero che Don Diego vuole vendere ma vorrebbe ad una cifra molto superiore del valore della società e pertanto per poterlo fare aspettano il progetto esecutivo dello stadio e affini , comunque tornando alle parole del Gnigni e diciamo che chi m’ha detto quelle cose su Don Diego non sia vero se non metti in vendita una tua proprietà difficilmente qualcuno viene nel chiedertela.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*