Beha: “I Della Valle escano dalla nebbia e ci dicano in cosa consista questo famoso progetto”

Beha

“Poiché i miei articoli sulla Fiorentina suscitano da sempre un po’ troppo becerume, alla faccia della tradizionale (sedicente?) intelligenza della cittadinanza, da fiorentino e tifoso della Viola da sempre, dai tempi di Julinho e Montuori, offro agli insulti qualche precisazione”. Il giornalista, Oliviero Beha, replica a chi, su Fiorentinanews.com, ha rilasciato commenti negativi nei suoi confronti e specifica attraverso il proprio blog, Olivierobeha.it: “1) Non ho nulla di personale contro i Della Valle, anzi, e lo dimostra tutto quello che ho scritto di bene nei loro confronti quando la Fiorentina è stata gestita con criterio e linearità, con conseguenti risultati. Se mi si accusa di cambiare idea secondo la realtà, mi si dà atto implicitamente che non ho pregiudizi ma solo giudizi.

2) E’ vero che da tredici anni non si è mai affacciato un altro possibile acquirente, tantomeno fiorentino, ma questo non vuol dire che non possa accadere, in questi tempi di soldi stranieri anche nel calcio italiano. E non vuol dire neppure che io me lo auguri.

3) Il punto è la chiarezza nell’amministrare la Fiorentina, in sé e nei rapporti con la cittadinanza e Firenze. Ancora non ho capito che significa il famoso “progetto”, che pare non convinca molti giocatori che tagliano la corda, che idea si abbia del calcio, se lo si voglia ancora cambiare (ricordate tutte le dichiarazioni iniziali?)ecc. Firenze è un unicum, nel bene e nel male, quindi anche la Fiorentina lo è.Va trattata come tale.

4) I casi inanellati quest’estate (Montella, Salah, Milinkovic Savic) non depongono a favore di questa chiarezza. E in realtà sono infatti tutti opachi. Perché semplicemente non si dice ai tifosi come sono andate davvero le cose? E’ sempre nel giusto la società e nel torto gli altri?

5) Ho scritto del “braccino” padronale. Se i Della Valle non vogliono spendere, è un loro diritto, basta avere atteggiamenti più chiari con chi si aspetta da loro un rapporto nitido. Hanno messo insieme un “tesoretto”, avevano (pare) i milioni per poi riscattare Salah, adesso questi milioni non ci sono più? Va bene, basta saperlo.

6) Molti giocatori sono stati associati alla Fiorentina negli ultimi anni. Penso per esempio a Biglia, ora richiestissimo, oppure a Fernando seguito per mesi. Di questi alla fine non ne è stato preso nessuno. Perché non si voleva spendere? E torniamo al nocciolo. E’ legittimo, ma basta dirlo uscendo dalla nuvola di fumo. Si è stati molto sfortunati con Rossi (il miglior acquisto dell’intiera epoca Della Valle) e con Gomez (senza colpe della Fiorentina), ma da ora in poi dobbiamo scordarci acquisti simili? Si va a cercare il risparmio sull’euro mentre gli altri (colpevolmente) spendono e spandono? Va bene, anche qui basta dirlo.

7) Se essere tifosi viola significa semplicemente non giudicare, non criticare (nel bene e nel male), urlare “Forza Viola”, beh, per me è pochino non solo in quanto giornalista. E non c’è invece maggiore soddisfazione che dare ragione al club quando si muove nella direzione giusta (è sempre un’opinione personale) e soprattutto dice senza nebbie che cosa vuole che sia la Fiorentina oggi. E tutto ciò è più importante degli stessi risultati sul campo”.

Visita la Zona Viola sul sito di Oliviero Beha

© RIPRODUZIONE RISERVATA

164 commenti

  1. Ace, ora dai anche pareri politici? Non ti basta inzozzare il sito con le tue ripetitive e chilometriche analisi? Ma leati da tre passi vai….

  2. Nazione Toscana, non dare del napoletano a Pummaruola, senno’ il prof. Acebati sostiene che io e te siamo la stessa persona ma con 2 nick differenti. Prendi le distanze da me 😉

  3. Nazione Toscana

    Onora il padre,
    al di là dei sorrisi o meno di Oliviero e’ il contenuto dei suoi articoli che stupisce in negativo.
    Non c’è contributo positivo e neppure critico, ma solo polemica dannosa contro la società che, invece, va sostenuta perché lo merita.
    Il povero Oliviero sembra ricalcare i commenti dei tanti tifosi monnezzari, per fortuna ora ridotti a quattro gatti contestatori, che prima sostenevano a squarciagola il fallito Napoletano in panchina.
    Da ignorare.

  4. X luca, il motivo del licenziamento di FUFFELLA lo so io: e’ una pippa!!stop!!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*