Beha: “No ai cinesi alla Fiorentina, sì ai Della Valle che non ragionano aridamente solo di bilanci”

Beha2

Il giornalista e tifoso della Fiorentina, Oliviero Beha, si occupa del club viola, scrivendo su Olivierobeha.it: “Leggo che si pone la questione se la eventuale venuta dei cinesi al posto dei Della Valle Bros. possa essere auspicabile, una soluzione ai problemi della Fiorentina. Io penso proprio di no, e chiarisco ancora meglio senza rischio di contraddizione con quello che ho sempre sostenuto: a me personalmente, per quello che vale, la proprietà marchigiana con tutti i suoi difetti e i suoi malumori andrebbe benissimo se solo imparasse dagli errori e si dimostrasse più attenta e più “fiorentina”, non solo dal punto di vista strettamente calcistico. Detto in due parole, una gestione oculata, con qualche investimento in più che certo non li rovinerebbe (dal Colosseo agli Uffizi…) anche se decisamente inferiore a quello delle big ma opportuno, non misero e soprattutto supportato da idee, dal Corvino in giro per il mondo per capirci e da un Sousa in panchina, senza escludere cessioni eccellenti (Kalinic a 25 milioni non si dà via? Siete pazzi….?) a condizione che con esse non si ragioni aridamente solo di bilanci bensì si rifaccia una squadra che possa puntare a lottare per lo scudetto (cfr. Leicester) se le circostanze come l’anno scorso lo fanno intravedere. La Juve vendendo Zidane si costruì il futuro. E noi non ne saremmo capaci?”.

Visita il sito di Oliviero Beha

© RIPRODUZIONE RISERVATA

20 commenti

  1. E’ vero l’esatto contrario . I D.V. alla fine non vogliono rimetterci un centesimo e se ne fregano di dare quel qualcosa in più che farebbero fare alla Fiorentina un salto di qualità per poter vincere finalmente dopo anni di digiuno qualcosa di importante e lo si è visto a Gennaio scorso quando la squadra stava in vetta a sgomitare con Juve e Napoli per lo scudetto, ma i D.V. pensarono bene di regalarci Benalouane e Konè. Per favore Beha questa tua convinzione fa acqua da tutte le parti. Che sia ben chiara una cosa con questa proprietà Firenze non vincerà mai nulla e non è un caso che poi si è richiamato Corvino. E’ scontato che più che andare a comprare i della serie “SARANNO FAMOSI” (forse) per quattro soldi non farà. Che vengano pure i Cinesi a Firenze. Solo così si potrà vincere qualcosa.

  2. Il ragionamento non fa una grinza se ci fossero manager che capiscono di calcio e delle regole che lo caratterizzano. Purtroppo tra dirigenti ridens che non ne compicciano una, altri che guadano solo al portafoglio, altri che non anno nmmeno perchè ono li. Bene con tali personaggi tale ragionamnto sta a zero-

  3. L'Omino di Ferro

    Se volete fare i ragionieri imparate la ragioneria ! Il fatturato non vuol dire niente. Casomai conta l’utile e la Tod’s nel 2015 ha avuto un utile di 92 milioni e hanno deliberato una cedola di 2 euro ad azione. Diego ne possiede il 60% e ha preso 40 milioni … e circa 15/20 l’anno li mette nella Fiorentina. Vi sembra poco ?

  4. 965 milioni annui per la Tod’s e a noi intorta comprandoci giocatori di seconda fascia da Empoli. E i leccavalle come te dagli attributi rattripiti godono…Chiedo per voi INFERMITA'””MENTALE CONCLAMATA

  5. Epiteto contabile calza a pennello sulla poca passione che hai verso la Fiorentina..Hai omesso che DV fattura 965 milioni di euro annui e considerato un imprenditore di caratura mondiale e da 15 anni ha messo una pietra tombale sulla bacheca viola…Meglio un grande uomo sulla balaustra che ha dato lustro alla Fiorentina facendole vincere qualche trofeo che un indolente ex dirigente del Inter che ha resettato la Fiorentina alla stregua del provinciale Empoli

  6. Analisi perfetta a 25.000.000 si dà via Bernardeschi e Kalinic…….con quelle cifre nel portafoglio troveremo giocatori meglio assai di loro stesso discorso x Babacar, Mati, Rossi, Gomez,…….questo è il vecchio rinnoviamo quasi tutto e con i soldi ricavati ci rifacciamo metà squadra senza toccareAlonso, Astori , Gonzalo,Valero, Vecino, Badelj,…il resto è’ “loppa”……. Sempre Forza Viola.

  7. Finalmente un concetto di CISKO che approvo in pieno e che vado dicendo da anni (ed un discorso di BEHA meno populista e più ragionato). Io non sono per i DV,e non sono neppure contro,ovviamente,a me interessa che le cose siano fatte bene e che vengano gestite in maniera sobria e giusta. Facevo il tifo anche per Vittorio,pensa un po’,e lui era veramente ingurdabile ed inaffidabile (pareva un esaltato come quelli del bar sport che sparano boiate di tattica e di tecnica senza capire una mazza di pallone),quindi è questo che intendo,cioè che i DV siano spronati a fare di più e meglio,non massacrati per ogni errore e offesi ed infamati ad ogni ora del giorno. Tanto queste cose non portano a niente,tantomeno portano benefici alla squadra. Per quanto riguarda il discorso che fai sul sig. Ferrero,la cosa è giusta e vale anche per i DV. Però capisci da solo che lo stare in una società calcistica gli porterebbe più visibilità personale,ma certo non farebbe aumentare i suoi introiti,esattamente come è successo ai DV. Adesso sono più conosciuti visivamente,ma quei prodotti che vendono a prezzi faraonici e che li fanno essere nel gotha mondiale della moda,li vendevano anche prima di prendere la Fiorentina,dubito che una qualsiasi persona che ha sempre comprato scarpe o pelletteria da 50 euro,si metta a comprare delle Hogan o delle Fay oppure delle Tod’s da 400 euro,solo perché i proprietari possiedono la Fiorentina. Vediamo di coinvolgerli di più,e di fargli capire che Firenze è Firenze,e non una realtà qualsiasi,e smettiamola coi proclami sul disertare lo stadio,tanto poi ci rimettiamo noi tifosi Viola,se la squadra poi farà caare perché senza ambiente che la sostiene,non ci rimettono mica gli altri.

  8. Il contabile por el pueblo

    Se abbiamo chiuso con 14 mln di perdita anche nel 2015 dopo i -37 del 2014, vuol dire che si spende più di quello che si incassa.Il mecenate non è colui che sovvenziona un club che spende più di quanto incassi?Da quest anno Diego si è stufato di ripianare e i buchi li copre prestando soldi.E fa bene perché i club devono mantenersi come qualsiasi altra azienda.I tifosi che non ci stanno non sono obbligati a rimanere.Quella è la porta!Il tifoso deve tifare e al max può criticare costruttivamente.Chi disturba e rema contro si accomodi fuori anche a calci nel sedere se serve.Capirei se i risultati fossero disastrosi.Ma 4 qualif consecutive alle coppe 8 in 11 anni sul campo!Ma quando mai abbiamo avuto una simile continuitá?Saranno schivi ed antipatici ma il loro dovere lo fanno.Preferite un pagliaccio da balaustra?O forse il vero problema è che tifate una squadra di secondo piano,DV o non DV, e questo vi genera frustrazione?

  9. Cisko73, ma che dici i DV non si sono fatti pubblicità con la Fiorentina loro sono noti da anni e infatti io prima che prendessero la Fiorentina manco sapevo chi erano e sfido chiunque nel dire che sapevano o come era fatto Don Diego e Andreino., la verità è che ci stanno prendendo ancora per il sellino ora è arrivato Corvino e risolve tutto , si come no infatti gli ultimi anni di Corvino senza lilleri sappiamo tutti come ha risolto .
    Qui l’unico modo per protestare è non fare l’abbonamento ho meglio aspettare alla fine e giudicare il prodotto visto che siamo clienti è giusto che un cliente aspetti di vedere il prodotto finito.

  10. Avete presente la faccia di mr.Ferrero?
    Quello dei dolciumi intendo.
    In pochi sanno che faccia abbia eppure è tra i primi 5 piu ricchi in Italia.
    Comprasse una squadra di calcio, tutti lo riconoscerebbero! Il calcio è una vetrina di prestigio e dà visibilità.
    Oltretutto con Ferrero avremmo ingaggiato Ljajic e gli avremmo fatto fare il testimonial della Nutella!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*