Questo sito contribuisce alla audience di

Beha: “Sousa malinconico separato in casa da più di un anno. Fiorentina saccheggiata dalla sfortuna”

L'allenatore Paulo Sousa in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Sono gli allenatori ad attirare l’attenzione del giornalista e tifoso della Fiorentina, Oliviero Beha, che scrive stamani su Il Fatto Quotidiano: “Se Gasperini rimarrà a far da chioccia all’Atalanta, eccoci subito alla Fiorentina (ieri saccheggiata dalla sfortuna a Marassi/Sampdoria): Sousa, atrabiliare ma eccellente tecnico, è separato in casa da più di un anno senza venir né divorziato né risposato. Così per lui che se ne va l’ipotesi più concreta (il momento di Pioli non sembra ideale…) è Di Francesco, dopo anni di ottimo lavoro al Sassuolo, che sembrerebbe orientato su Maran“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

16 commenti

  1. Re Leone. Sousa è a parer tuo l’uomo più insopportabile che tu conosca. Dai . Leone non ti sottovalutare non fare il modesto anche tu non scherzi.

  2. O Didus ma che dici lo scorso anno dopo l’eliminazione dall ‘E.L. da parte del Tottenahm tutti si apettavano una corsa verso il terzo posto.Invece se non finiva e anche alla svelta il campionato neanche 5°arrivavamo!!!!

  3. Nessuno mette in dubbio le idee di Sousa, per le quali, in tutta Italia e non solo, si ha elevato interesse, ma il suo carattere egocentrico e pieno di sé. Poi lasciamo fuori i DV (abbrevitivo virale di Della Valle) che giustamente gli stanno dando la chance (“possibilità” per coloro che conoscano solo l’italiano) di potersi mostrare a tutta Europa, con le sue idee “cubiste” ( Picasso, per farvi un esempio, almeno capite che intendo), mentre loro, calmi, tessono la tela attraverso cui ricostruire la rosa. Inoltre, questo aggettivo, “grande”, non veste bene i panni “sousiani”, poiché l’ho visto spesso ed ascoltato spesso (esempio, Marocchi a Sky Sport nel prepartita di ieri). Un vincente è malleabile, un grande indistruttibile. Beh… Paulo Sousa non è né l’uno né l’altro.

  4. Io credo che la dignità maggiore avrebbe dovuto averla la società che come giustamente poteva fare il calciomercato senza cagarlo neanche di striscio per paura che avrebbe fatto richieste troppo esse , perché erano i padroni , avrebbero dovuto fare i padroni anche nel secondo caso è mandarlo via se non lo ritenevano idoneo ..invece no in quel caso aspettavano che si licenziare lui per risparmiare di nuovo…Sousa sarà anche un allenatore scarso per molti , ma non è detto che per tutti voi deve essere anche un coglie. ..Ma che vi ha fatto sto cristiano .. scopato le mogli?????

  5. Aveva un contratto biennale, potevano tenerlo fermo anche in caso di dimissioni (come hanno fatto con Montella). Uno che parla come fa Sousa, da più di un anno, sembra “prigioniero”.
    Poi ribadisco, lui doveva parlare chiaro a settembre, dire che questa rosa nn valeva una qualificazione europea. Ora è tardi, su questo posso darti ragione.

  6. S 69..se ti dimetti ti dimetti..GUIDOLIN era allenatore del Bologna..ultimo giorno di mercato gli vendettero Cruz alla Inter..lui che ha una dignità il giorno dopo diede le dimissioni nonostante la società facesse di tutto per tenerlo..ma la DIGNITÀ appartiene a pochi..è stato qui più di un anno a sparlare e fare dispetti ..FV

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*