Benalouane riecco gli avvocati. Eppure il tribunale sarebbe sconsigliato…

Per quanto riguarda la vicenda Benalouane ieri era filtrata pure la notizia che la Fiorentina avesse intenzione di rivolgersi al tribunale per chiedere danni al Leicester, reo, in linea teorica, di aver nascosto le reali condizioni fisiche del giocatore. Sul Corriere Fiorentino di oggi si legge che gli avvocati viola sono già sul piede di guerra per andare allo scontro frontale. Eppure, ci verrebbe da aggiungere, il tribunale sarebbe sconsigliato in una vicenda del genere, in primis per una ragione di opportunità, in secondo luogo perché fino a qui le battaglie legali non è che abbiano portato molta fortuna alla società.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Ahahaah causa a chi?? Al leicester?? E per quale motivo??
    Mi sbaglio o prima di comprare un giocatore abbiamo il diritto di fare le visite?? Se non avevamo tempo di farle non e’ certo colpa degli inglesi.
    Il mondo degli affari e’ pieno di gente che vuole fregare per fare soldi. Noi siamo stati solo un pollo da spennare.
    Meditiamo, meditiamo…che siamo diventati la merce + prelibata anche per il più piccolo degli sciacalli.
    C’e da vergognassi e BASTA!

  2. Invece di andare a chiedere i danni al Leicester li paghino questi euro i tre personaggi incompetenti di calcio che sono Rog Gnigni Angeloni

  3. Proviamo ad uscire dalla dittatura dei fratelli e……denunciamo loro x il mercato che hanno fatto!

  4. Avremo il rigetto della eventuale domanda di risarcimento e la sicura condanna alle spese di causa per lite temeraria. Siamo stati noi i polli a comprare a scatola chiusa!s

  5. Anche a questo giro ennesima dimostrazione di inadeguatezza. Non sanno fare mercato e delle loro nefandezze incolpano gli altri. Con un briciolo di dignità dovrebbero andarsene. Non vedono che siamo diventati ridicoli? Altro che avvoati. Gli avvocati non tutelano i “polli”.

  6. ..anche questa volta è colpa degli altri…. INCAPACI !!!

  7. Dirigenti RIDIGOLOIDI!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*