Questo sito contribuisce alla audience di

Benassi, un paradosso e un ruolo definito

Come riporta l’edizione odierna di Repubblica la situazione del centrocampista della Fiorentina Marco Benassi si può definire come paradosso. Del resto basta riavvolgere il nastro di qualche mese per rendersi conto di quanto, in effetti, il suo sia un caso quantomeno curioso. Da capitano e titolare fisso del Torino fino a diventare una riserva di lusso. Sacrificato da Mihajlovic sull’altare di un modulo: il 4-2-3-1. Né trequartista, né esterno, né mediano. Di fatto, con quello schema, Marco non aveva ragione di esistere. E così, quando in estate si è presentata la Fiorentina, da quelle parti non ci hanno pensato due volte. Cairo ha dato immediatamente il via libera, ben felice di mettersi in tasca un assegno da 10 milioni di euro. Stesso discorso per Sinisa che, lasciandolo andare, risolveva un (teorico) problema. Tecnica, e ambientale. E poi, ovviamente, i viola. Eppure, raccontano i “sussurri”, non è stata una decisione semplice. Prima di affondare il colpo infatti, Corvino e Pioli si sono confrontati a lungo. Parecchio a lungo. Consapevoli, loro per primi, dell’equivoco al quale sarebbero andati incontro. Alla fine, però, dallo stesso tecnico è arrivato l’ok. «Prendiamolo». Decisivo, in questo senso, il colloquio che lo stesso allenatore ha avuto col giocatore. Una telefonata nella quale a Benassi è stato detto, con grande chiarezza, quello che lo aspettava. «Voglio ripartire dal 4-2-3-1 — gli ha spiegato Pioli — ma sono convinto che lavorando insieme potrai fare grandi cose. E poi le parole importanti di Pioli in proposito rilasciate in conferenza stampa: “Ha tutte le caratteristiche che servono. Deve crescere, e lo farà».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Benassi può e deve fare bene in ogni ruolo. Certamente ha un ruolo naturale ma deve e può fare bene dove il mister lo ritiene più utile.

  2. Gino, e videntemente o non sai leggere bene, oppure ………

  3. Il classico acquisto che Corvino fa senza interpellare il tecnico. Spero dieci milioni e poi non sai dove farlo giocare, gli si inventa un ruolo che non è suo e gioca male. Le solite c*****e di un incopotente

  4. Questa fantasiosa ricostruzione della decisione scarica la eventuale colpa del fallimento su Pioli. È risaputo che Panzaleo fa come vuole e non ci capisce nulla tanto è vero che ha riempito la rosa con 4-5 trequartisti, non ha venduto Tomovic a luglio (conferma della sua incapacità a valutare i giocatori, bastava aver visto le partite), ha comprato 2 terzini da squadre retrocesse e uno Gaspar che, come amesso da Freitas, non è pronto x la serie A. Tralascio il ritardo con cui Fanfaleo (abbreviazione di Fanfarone+Panzaleo) ha comprato/venduto. E voi lo difendete, inaccettabile.

  5. Abbiamo un comodo 4-3-3 e ci vogliamo complicare la vita con un improbabile e presuntuoso 4-2-3-1… Pioli ti credevo pragmatico e razionale, mica sarai un caprone coi paraocchi?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*