Questo sito contribuisce alla audience di

Benedetto Ferrara: “Ha preso più applausi Rossi in tribuna che il povero Simeone in campo. Eysseric ha il passo di un antico Maiellaro senza i suoi giochi di prestigio. E per il mercato…”

Il giorno dopo la partita tra Fiorentina e Cagliari, troviamo su La Repubblica un commento alla gara a firma Benedetto Ferrara che ha scritto tra le altre cose che “ha preso più applausi il buon Pepito Rossi in tribuna che il povero Simeone sul campo. Il primo rappresenta il ricordo di giorni migliori, l’altro la difficoltà del centravanti che questa volta la porta non la vede proprio. Una occasione con un tiraccio finito chissà dove e poi basta. Babacar nemmeno quello. Il resto meglio dimenticare. Eysseric ha il dieci sulle spalle (un po’ di rispetto) e il passo di un antico Maiellaro, senza però i suoi giochi di prestigio”.

Intanto sta per riaprire i battenti il calciomercato: “Giusto sperare in un mercato che aiuti la Fiorentina a crescere – conclude Ferrara – Nessuno chiede follie. Ma un po’ di cervello, magari, sì”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Ma non gli è venuto a noia a Ferrara di fare sempre le solite battutine che non fanno ridere nessuno?

  2. Alessandro, Toscana

    Leccavalle ricordate sempre queste parole:
    Prendere in giro proprietà e dirigenza è cosa veramente buona e giusta !!!
    Sempre e comunque! Più facciamo ironia più loro si indispettiscono (sono permalosi) e vedrete alla fine si toglieranno di torno, voi piangere te e noi ridere di gusto!
    Via i DV e loro dirigenti incompetenti dalla Toscana!

  3. DellaValleforever

    E deve sempre fare il fenomeno e prendere in giro tutti a cominciare dai Della Valle e Corvino. Ma ora è un bel pezzo che non fa più ridere

  4. Marco, qui il comico vero è proprio Ferrara. Ma hai letto quello che diceva dopo Napoli? Prima fenomeni ora brocchi. Serve coerenza

  5. il commento di VIOL si… si commenta da solo. OPERA DI RICOMPATTAMENTO DELL’AMBIENTE ???? Tra poco per ricompattarvi ti basta il salone di casa di Casette D’ete, anzi lì ci stai largo. Forse nel trullo dell’ovicultore ci state più precisi. Criticare Ferrara è da comici.

  6. Come sempre il gufo Ferrara ha perso l’ennesima occasione per stare zitto. E’ ovvio che a tutti, tranne che a lui e qualche altro suo compare, sarebbe piaciuto ottenere ieri due punti in più. Ma è altrettanto ovvio che il campionato è lungo, la classifica per il sesto posto è cortissima e che la squadra, come scrive appena qualche giorno fa lo stesso pseudo giornalista, c’è. Io dico di non dargli retta e di continuare tutti insieme quest’opera di ricompattamento dell’ambiente.

  7. Ci servono, almeno, un terzino buono, un mediano del livello di Badelj (che gioca bene solo con le grandi e poi si riposa) una punta buona. Via Sanchez, Cristoforo, Gil Dias, Oliveira e se decidessi io, anche, Biraghi. Prestito per Hagi, Lo Faso e Zechinini.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*