Bergonzi: “Mazzoleni da 4. La mano di Telles è netta. Errore gravissimo”

image

Mauro Bergonzi, ex arbitro di Serie A, commenta così a Mediaset Premium l’operato di Mazzoleni, che ha lasciato tutti scontenti, anche la Fiorentina nonostante la vittoria: “Prestazione da 4. Il tocco di mano di Telles è l’episodio più grande. Sul cross di Zarate l’esterno ex Galatasaray tocca con il braccio largo: calcio di rigore netto non fischiato. Manca anche il secondo giallo e l’espulsione per il brasiliano perché interrompe un’importante azione da gol”. Sull’espulsione di Zarate: “L’argentino mette le mani sul collo di Murillo: espulsione giusta”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. No Zarate se lo è meritato, non riesco a capacitarmi come certi giocatori non riecano a modificare il proprio carattere nemmeno con il passare degli anni. Aveva detto che era maturato e che certi errori non li avrebbe commessi più. Non ce la fa, è più forte di lui. Ditemi che senso ha a partita finita (che ha contribuito ad allungare aumentando i rischi) fare un fallo simile che lo terrà fuori per almeno due giornate!Eppure come giocatore è decisivo e anche ieri senza il suo tiro (l’unico che tira in porta centrandola e con titi velenosi) non avremmo dertamente vinto. Che si dia una calmata, ma qi quelle vere.

  2. E i tre giocatori che malmenano Zarate provocandone la reazione, con lo stesso metro, non meritano l’espulsione?

  3. Ancora una volta si è dimostrato l’assoluta inutilità dell’arbitro di porta che sta a fare la bella statuina… ma ancora niente moviola in campo, bravissimi!!! E ora vedrete come puniranno zarate, come minimo gli daranno 3 giornate 🙁

  4. meno male qualche d’uno dice le cose come stanno …
    se l’arbitro dava il rigore telles veniva espulso prima in quanto doveva essere ammonito di nuovo.
    Quello che è successo dopo è tutta una conseguenza … intanto telles all’ 82′ non dovea arrivarci e noi a quel punto della partita dovevamo essere già sul 2-1 con il rigore.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*