Bernardeschi ancora in bianco. Ma lo spiraglio di luce ora c’è

Bernardeschi con la Nazionale. Foto: Activa Foto

L’Europeo dell’Italia è partito a gonfie vele: due vittorie nei primi due incontri contro Belgio e Svezia e qualificazione ai quarti di finale già in cassaforte. Il torneo di Federico Bernardeschi non è ancora realmente partito: le prime due partite non l’hanno visto tra i protagonisti, anche se contro la Svezia il numero dieci viola è stato ad un passo dall’entrare in campo, prima che Antonio Conte decidesse di preferirgli il bianconero Sturaro. Adesso però, a qualificazione già conseguita, contro l’Irlanda potrebbe esserci spazio per chi ha giocato meno (o niente) e permettere così ai titolari di riposarsi in vista degli ottavi di finale. E uno dei giocatori che potrebbero trovare beneficio da questa situazione è proprio Bernardeschi, che si candida così ad una maglia da titolare. Dopo essere cresciuto esponenzialmente in questa stagione con la maglia della Fiorentina, Berna vuole consacrarsi anche a livello europeo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Figuriamoci se, dovendo valorizzare (dove per valorizzare intendo far aumentare il valore di mercato) un giocatore tra un viola e un bianconero, il “nobiluomo” sceglieva il primo. E sarà sempre così, salvo solo la prossima, non significativa, partita.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*