Questo sito contribuisce alla audience di

Bernardeschi: “Che emozione segnare sotto la ‘Fiesole’. Orgoglioso del carattere della Fiorentina”

Federico Bernardeschi, grande protagonista del pareggio della Fiorentina contro il Napoli, parla così proprio dopo la partita: “Questo pareggio ci va giù amaro perché non è bello subire un pari così. Siamo orgogliosi di come abbiamo reagito e del carattere che ad ogni partita tiriamo fuori. Il 2-2 è stato emozionante anche perché avevamo appena preso gol. Segnare poi sotto la ‘Fiesole’ è stato davvero molto bello. Ho sempre dato il mio contributo alla Fiorentina e credo che un giocatore quando cresce deve prendersi più responsabilità. Un calciatore le deve volere le responsabilità. Quest’anno siamo veramente forti e lo dobbiamo solo dimostrare. Sono convinto che nel 2017 ci divertiremo. Classifica? Comincio a guardarla verso aprile perché il campionato è lungo e sarebbe banale guardarla adesso”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Facciamo finire sto 2016 dm.

  2. fenomeno vero e a me come persona è sempre piaciuto.
    Corre, si sbatte e vuole rimanere a firenze.
    Xò bisogna dargli una squadra che possa lottare almeno per andare in Champions League…
    Altrimenti prima o poi vorrà andarsene e a malincuore non gli si potrà dire nulla….

  3. Ma dove sono finiti quelli che, parlando di Bernardeschi, dicevano “vendiamo questo bidone” ? Siete proprio degli intenditori…

  4. Il loro talento scout hahahahahaha ci ha messo 18 partite lo psicopatico portoghese a mettere in campo Chiesa ..preferiva tello hahahahahaha

  5. Grande Bernardeschi e Chiesa i due fiori all’occhiello della Fiorentina e del loro talent scout SOUSA. SFV

  6. Sono orgoglioso di te BERNA che insieme a CHIESA date un senso al girone di ritorno…grazie GRAZIE

  7. Io continuo ad augurarmi che la preparazione fatta questa estate possa dare i risultati da gennaio.. Ricordo la Lazio di un paio d’anni fa che fece un campionato anonimo fino a marzo e poi vincendole tutte si prese il terzo posto a scapito nostro.. Fatto sta che la classifica è corta e si è già visto come Lazio Inter Milan non abbiano certo qualità e continuità da scappare..
    Le scelte di sousa continuano a lasciarmi confuso su questo non cambio idea ma non escludo possano dare frutti più avanti..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*