Bernardeschi: “Con Sousa mi trovo davvero bene e da bambino seguivo Totti e Sheva. Vorrei fare la storia a Firenze”

Forse il prodotto principale del settore giovanile della Fiorentina degli ultimi anni, Federico Bernardeschi a footballnerds.it racconta questo suo avvio di stagione: “Siamo una squadra forte e meritiamo di lottare per i primi posti anche se non sarà facile. Rapporto con Sousa? Il mister chiede molto: tanto impegno e determinazione. Anche a noi attaccanti chiede tanta copertura e sacrificio per i compagni. Chiede fame in ogni partita e in ogni situazione di gioco. Mi trovo bene e penso sia la strada giusta. Dal punto di vista personale spero di fare qualche gol in più giocando magari un po’ più vicino alla porta, ma sono molto contento e mi trovo davvero bene. I miei idoli da bambino? In camera avevo i poster di Shevchenko e Totti. Gente che ha segnato la storia del calcio. La 10 è una maglia pesante e sceglierla non è stato facile. A Firenze poi ha anche una grandissima storia. L’ho scelta anche per questo. Ho la speranza di fare un po’ di storia con questa maglia e spero di riuscirci. Indossare la maglia della Fiorentina da toscano per me è un’emozione fortissima e mi rende orgoglioso del percorso che sto facendo. Spero un giorno di rendere gli altri orgogliosi anche gli altri. Legame con Carrara? Mi aiuta staccare ogni tanto e andare a trovare famiglia e amici più stretti. È sempre un piacere tornare a casa e saper di giocare vicino mi aiuta molto. Momenti più belli finora? Anche se sono ancora giovane i momenti belli sono davvero tanti. Il primo gol in Serie B a Crotone e tutta la stagione in rossoblu, i due gol al Barcellona sicuramente, ma anche l’esordio al Franchi e indossare la maglia viola ogni domenica è sempre una grandissima emozione e motivo di orgoglio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. quanto mi piace il suo atteggiamento, umile e maturo..
    bravo, continua così, sarai il nostro futuro…
    sono sicuro che dopo gli innesti di gennaio, potrà giocare in attacco (seconda punta o dietro a una punta)

  2. Non aver premura Berna perchè il futuro è sicuramente tuo, si cresce con pazienza e con l’applicazione. Sousa sara’ il tuo maestro non per niente ti schiera ovunque perchè il gioco moderno richiede giocatori universali e tu piano piano stai crescendo anche in quest’ottica.Di sicuro diventerai la nuova bandiera della Viola’ che ci manca dai tempi di Antognoni.

  3. E da quello che sembra molto disponibile ad accettare piu’ ruoli in caso di necessita’.Bravo e vedrai che l’applicazione ed un maestro come Sousa ti aiuteranno a diventare un grande.Speriamo a Firenze

  4. Grande Berna per sempre viola

  5. Grande Berna! !! Hai grande talento ma lotti e ti sacrifichi per la squadra anche in ruoli non proprio tuoi…. doti rare d’abbinare. …. resta sempre con noi e firenze ti ripaghera’ alla grande!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*