Bernardeschi e lo stallo con la Fiorentina. I corteggiamenti milanesi ma non solo

Il Corriere dello Sport di stamani si occupa anche della situazione di Federico Bernardeschi e scrive che la trattativa per il rinnovo del contratto con la Fiorentina sta vivendo un momento di stallo. La società viola sta provando ad inserire una clausola, magari a tripla cifra, che possa preservarlo da attacchi nell’immediato. Ma Berna resta appetito da diverse squadre. In prima battuta, per il giornale sportivo da parte dell’Inter che vuol portare a Milano uno tra lui e Berardi. Ma vi sono anche corteggiatori esteri sulle sue tracce.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Quello che è un controsenso è 20000.abbonati?forse siamo 20000abbonati perché cosi schifo non si fa..allora Belotti dal toro dovrebbe andare via domani,alla fine arriveremo sopra a loro anche quest’anno come sempre….e noi siamo anche in Europa League.ma possibile che date retta a tutte le cureggine contro di noi..?pensiamo a vincere oggi che è meglio…

  2. Se vendiamo anche lui è Chiesa le uniche emozioni possono arrivare da una chiusura tempestiva di Tomovic o da una accelerazione di ilicic che equivalgono a dei miracoli..ci tolgono veramente tutto..proprietà di m….. e peggio ancora chi difende i DV

  3. Guelfi o Ghibellini

    Se i giocatori della fiorentina appetibili per altre squadre non vogliono rinnovare e/o far aggiungere clausole economiche è perché anche loro sono stanchi di stare in una società che non ha ambizioni e che fa del calcio solo una speculazione economica; e se permettete, preferiscono ricevere un buon ingaggio più che far arricchire qualcun’altro.
    Quel che è un controsenso è che ci sono 20 mila abbonati.

  4. E fa bene ha capito che qui non si vuole vincere e lui come ogni giocatore vuole vincere e poi basta con la storia della clausola se vuoi blindare un giocatore gli prolunghi il contratto e se putacaso te lo chiedono spari la cifra che vuoi , mettere una clausola è solo mettere il cartellino del prezzo sul giocatore .

  5. Ma che vada in **** anche lui

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*