Bernardeschi: “E’ un orgoglio e un privilegio per me giocare nella Fiorentina ma non penso a Rui e Baggio”

Bernardeschi Udinese

Lunga intervista al sito della Uefa per il talento viola Federico Bernardeschi: “Sicuramente è la squadra più rappresentativa della Toscana e farne parte è sicuramente un orgoglio e un privilegio. La Fiorentina è una società di grande valore. Sono tanti anni che sono qui e sono legato in modo importante a questa città e a questa società. Giocare al Franchi è una grandissima emozione, un grandissimo privilegio e ogni volta che scendi in campo, c’è sempre quell’emozione che ti accompagna. Il primo gol in Europa? Sì, era in Europa League ed è stato un bellissimo gol e anche una bella vittoria, se non ricordo male… contro il Guingamp. E’ stata, sicuramente un’emozione forte perché comunque segnare davanti al proprio pubblico non è mai una cosa normale. E’ stato davvero bello. Se mi ispiro a Rui Costa o Baggio? Ma no, io credo che ogni calciatore debba fare la sua strada. Questi sono campioni e resteranno fuoriclasse per sempre, per quello che hanno dato e quello che hanno trasmesso al calcio. Però, credo che ogni calciatore faccia la sua strada, faccia il suo percorso. Poi, ovviamente certo, essere accostati a nomi del genere è un onore. Totti? Beh di lui, che dire. Francesco Totti è una leggenda. Per noi, per me che sono un ragazzo italiano e che comunque sono cresciuto un po’ con il mito di Totti…vederlo ancora fare quelle giocate è una cosa veramente magnifica. Lui col pallone c’è nato e ci morirà. Sono cose che ha dentro e nessuno ci può arrivare. La Carrarese? Sì, la squadra della propria città si tifa sempre. Io sono molto legato alla mia città perciò spero sempre che si faccia valere anche nel calcio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Beh,sotto certi aspetti lui ha qualcosa in più di Rui Costa.Ha il lancio lungo,che Rui non aveva,e ha un tiro importante,con grossi margini di miglioramento,secondo me.Ma purtroppo per evitare questa situazione ci vorrebbe un presidente che si rendesse conto dello scempio dal punto di vista tecnico.Le squadre che hanno i presidenti che capiscono di calcio purtroppo, sono sempre avvantaggiate,al di là del dispario economico.

  2. Bravo vigila , mi hai levato le parole di bocca, e poi da notare, la fiorentina e’ la squadra più importante della toscana……

  3. Ragazzi parliamo di un giocatore sprecato. Punto. Io tifo x lui e non per un allenatore che andrà via sicuramente a giugno e rimasto malvolentieri…che sta combinando nefandezze. Io la squadra meravigliosa del girone di andata 2015 non la ricordo più porca miseria.

  4. Non è il ruolo il problema ma i movimenti infatti a volte gli preferisce Tello (100 Volte più scarso) perché si muove meglio sulla fascia se Berna senza palla si muovesse più per ricevere in profondità e non per forza sempre sui piedi renderebbe molto di più.

  5. viola a bestia

    Grande Berna!

  6. Lui ancora deve esplodere…ne riparliamo quando l’amico Sousa si leverà dalla minxxxa o aprirà gli occhi perché sta facendo terra bruciata.E lo sappiamo! Farlo giocare alla Torricelli…bravo!

  7. Io vorrei sapere chi sono quei draghi che hanno accostato il buon Berna a Rui Costa e Baggio….roba da ricovero alla neuro…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*