Bernardeschi e una clausola rescissoria “umana”. Il cerino torna in mano alla Fiorentina

Secondo quanto scritto da La Gazzetta dello Sport, Federico Bernardeschi pretende di avere la certezza di poter contare dal giugno 2018 su una clausola rescissoria umana che non superi i 55-60 milioni di euro. Una clausola quindi che non pregiudichi l’assalto di una delle grandi del calcio europeo quando sarà pronto a tagliare il cordone ombelicale che lo lega a Firenze.

Questo è quello che Bernardeschi spiegherà prima della fine del campionato a Pantaleo Corvino e ad Andrea Della Valle, se il patron riterrà di intervenire in questa trattativa. Il cerino in questo caso ritorna nelle mani del club viola, che dovrà decidere se accettare di inserire una clausola più o meno di questo valore, se alzarla, se inserirla, ma solo per l’estero oppure se non metterla proprio e soffermarsi su altri aspetti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Io lo venderei subito prima che il suo reale valore venga dimostrato piu’ chiaramente.Per il momento sta vivendo di rendita e di considerazioni solo teoriche,soprattutto quando si e’ lontani dalla disputa di una partita,sta ancora usufruendo del ricordo del gol su punizione fatto in Germania contro il Borussia e poi….

  2. Sì ch'io fui sesto tra cotanto senno

    Fosse per me se il novello Robben non accetta il rinnovo proposto e SENZA CLAUSOLA allora gli farei assaggiare nei due anni di contratto in essere TANTA ma TANTA panca .
    Se si ritiene così forte così bravo da rifiutare l’offerta della Fiorentina di sicuro un top team che lo acquista lo trova senz’altro.
    Caro Berna se come presidente avevi Lotirchio e come Ds Tare a quest’ora avevi firmato anche ad una cifra inferiore …è di corsa !!!

  3. Finalmente @Fradiavolo@siamo d’accordo su tutto. Me ne compiaccio

  4. Bernardeschi uno di noi!

  5. Se deve fare il ritroso tanto vale cederlo 60 ml e via , con quei soldi dati ad un DT capace e non al mago del Salento ti porti a casa almeno 4 ottimi giocatori.
    Da ora in poi solo la maglia i giocatori sono dei mercenari e se uno come Valero vuole rimanere è da rinnovargli il contratto subito , in questo mondo del calcio dove conta solo il dio denaro se c’è un giocatore che ama la maglia va tenuto .
    Gli altri possono anche andarsene passa tutto tranne la maglia.
    L’unica cosa della dirigenza dei gobbi che condivido è che loro pur avendo avuto dei campioni hanno sempre messo davanti la maglia ed è quello che deve fare la dirigenza viola ,mettere davanti la maglia se cedendo un giocatore riesci nel migliorare la squadra acquistandone altri ,lo devono fare senza farsi condizionare.

  6. Ma che clausola questo vuole andar via allora si mette in vetrina quest anno chi offre di più lo porta a casa si arriverebbe a un ottantina. Ma questi non sanno nemmeno vendere………..nel calcio

  7. BERNARDESCHI vuole rimanere SI O NO. Poi le clausole se gioca meglio giusto che la clausola di OGGI non vale quella di domani. Mi sta veramente STUFANDO BERNARDESCHI. Rinnova senza calsuola nemmeno avesse 30 anni..Ma scusate BELLOTTI lo pagano 5/6 milioni con una clausola da 100 milioni ? Fanno i BRACCINI con la FIORENTINA E CERCANO DI PAGARE POCO. MA SUNING QUELLI CHE BISOGNA SPENDERE PER VINCERE DOVE SONO FINITI ? KONDOBIA ( 40 MILIONI ) , JAO MARIO ( 46 MILIONI ) GAGLIARDINI ( 30 MILIONI PER AVER GIOCATO 10 PARTITE ) non mi sembra che stanno vincendo moilto. SUNING paga certe cifre i giocatori e da noi FANNI I PIDOCCHI O IL BRACCINO CORTO ? BERNARDESCHI deve vedere a 360 gradi LE TOP… se guarda solo le MILANESI O JUVENTUS.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*