Bernardeschi ed una palla persa sanguinosa che costa un gol all’Italia. Incredibile vittoria azzurra

Bernardeschi a Coverciano. Foto: Activa Foto
Bernardeschi a Coverciano. Foto: Activa Foto

È durata 64 minuti la partita di Federico Bernardeschi, schierato da mezzala da Ventura nel match dell’Italia in Macedonia. Un pallone sanguinoso perso dal numero dieci viola a centrocampo è costato all’Italia il secondo gol degli slavi segnato da Hasani.

Gli azzurri però sono riusciti a vincere la gara 3-2 in rimonta. Per la cronaca a segno nel primo tempo Belotti. Nella ripresa Nestorovski e Hasani ribaltano la situazione. Poi ci pensa Immobile con una doppietta a dare i tre punti all’Italia (il gol decisivi è arrivato in pieno recupero).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

14 commenti

  1. Alessandro, Toscana

    Io appoggio BatiRui, ed aggiungo che secondo me Sousa voleva fare il 433, ma l’unico terzino arrivato è Dicks, che Sousa non fa giocare perchè deve ancora imarare la fase difensiva, è vero che è in nazionale olande(non so se maggiore od U21) ma da solo come terzino non basta, Salcedo è un centrale, e a destra sarebbe adattato come Tomovic.
    Sousa ha provato il 433 tutta l’estate ma poi secondo me è dovuto tornare alla difesa a 3, perchè non abbiamo terzini destri di ruolo!!!
    E chi dice il contrario è gobbo!!!

  2. Se un errore così lo facesse con noi ci sarebbe da arrabbiarsi e non poco.

  3. Chi dice che ieri sera Berna era fuori ruolo o non ha visto la partita oppura ragiona per schemi. Non so se Bernardeschi ieri sera ha dato retta a Ventura e ha giocato da interno alto destro, che è molto simile a quello che tutti dicono essere il suo ruolo, oppure ha scelto da solo di giocare lì, fatto sta che ieri sera il ruolo di interno di centrocampo lui non l’ha proprio considerato. Quanti rientri in copertura ha fatto ? quante volte era sulla linea di gioco di Verratti per impostare ? quante volta ha seguito Candreva in difesa ? Risposte : quasi mai. Ieri sera era in una posizione dove avrebbe dovuto spaccare il mondo, tra l’altro spesso era anche libero, ma, purtroppo, ha rifatto buca. Penso che sia un giocatore troppo valutato, a cominciare da chi lo chiama sempre ” talento “. Sarebbe meglio se cominciasse lui a darsi una bella regolata e ad impegnarsi dovunque lo mettano. Ha 22 anni e mezzo, se non esplode ora, quando ?

  4. In generale la penso come Green, anche se qualche dubbio mi sta venendo… Xo’ insisterei su di lui, ora al posto di ilic o borja.
    Poi rimango uno dei pochi a pensare che questa squadra potrebbe dare il meglio di se con un bel 4-3-3 ( o 4-3-1-2)
    Salcedo a destra e Badelj-vecino-sanchez a centrocampo. Tello e Berna ai lati di Kali. O Berna dietro le due punte.

    Ma ho sempre un grande dubbio: secondo voi, a luglio/agosto Sousa vedeva Tello (e in alternativa Berna) come giocatore a tutta fascia o pensava di ricevere un terzino destro di livello X giocare con i 4 dietro e lasciare liberi dalle marcature Tello e/o Berna?
    Se già ad agosto vedeva ancora Tello o Berna a tutta fascia, allora ha sbagliato lui. Se invece gli era stato promesso un bel terzino destro allora ha meno colpe.
    Come la pensate?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*