Bernardeschi: “Il mio è un infortunio raro ma sto forzando per aiutare la Fiorentina. Mi ispiro a Cristiano Ronaldo…”

Ha parlato a Radio Deejay Federico Bernardeschi, ripartendo dalle sue condizioni fisiche e poi su molti altri temi: “Sto cercando di recuperare il prima possibile perché c’è da fare uno sforzo in queste nove partite e voglio essere in campo. Purtroppo il mio infortunio è piuttosto raro, un edema osseo all’interno della caviglia che richiede tempo e mi ha fatto saltare anche la Nazionale. Sono arrabbiato per non esserci stato, ma sono felice di far parte di questo gruppo e di questa generazione importante che sta crescendo e maturando e verrà fuori. Era da un po’ che non si parlava di giovani italiani forti. Berardi? Ho un ottimo rapporto con lui, ci sentiamo spesso. A livello calcistico Berardi è più esterno d’attacco, mentre a me piace più svariare e giocare anche al centro, sono più trequartista. Mi adatto a tutto perché credo che il calcio moderno sia anche questo senza fermarsi ad un ruolo solo. Un anno terzino? Grazie a quel ruolo ho avuto la fortuna di fare anche un Europeo, che è stata la ciliegina sulla torta. Mi sono sacrificato tutto l’anno in un ruolo non mio, ho imparato tante cose e mi sono messo lì a capo fitto a lavorare ogni giorno cose nuove e il risultato è arrivato. Obiettivi personali? Quello di crescere ogni giorno, posso ancora dimostrare tanto. Raggiungi obiettivi importanti se ogni giorno hai una cultura del lavoro e in testa hai come pensiero quello di fare il calciatore senza distrazioni lontano dal campo. Devi essere una macchina, mi ispiro a Cristiano Ronaldo che ha costruito il suo talento con l’etica del lavoro, non come Messi che ha un talento naturale donato dal Signore”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Per giocare ed essere utili bisogna essere al 100%. Non prendiamo rischi. I sostituti ci sono e sono validi.

  2. Si, si … ispirati, perché oltre a quello non hai altro … Ronaldo sta su un’atro pianeta!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*