Questo sito contribuisce alla audience di

Bernardeschi-Vecino, cessioni in giornata

E’ il giorno delle grandi cessioni in casa Fiorentina con Federico Bernardeschi e Matias Vecino ad un passo rispettivamente da Juventus e Inter. Il primo se ne va per 40 milioni più 5-6 di bonus mentre per il secondo l’offerta giusta arriverà nel tardo pomeriggio. Infatti l’Inter vorrebbe non pagare la clausola da 24 milioni (da saldare in due rate entro fine anno) e pur di spalmare ulteriormente la spesa sarebbe disposta anche a fare un’offerta superiore proprio alla clausola rescissoria (si parla di circa 27-28 milioni). Lucci, agente di Vecino, ha appena terminato l’incontro con l’Inter e ora busserà alla porta di Corvino ma tutto fa pensare che entro domani le parti troveranno l’intesa. Così pronte altre due cessioni importanti per la Fiorentina con i Della Valle che incasseranno più di 65 milioni di euro. A più riprese la proprietà ha ribadito che la Fiorentina non è né un supermercato né terra di conquista e allora speriamo solo che questo “svuota tutto” sia per “rinnovamento locali” (in questo caso una squadra intera) e non per “cessione attività”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

26 commenti

  1. Caro s69 …io non ho elogiato i della Valle . ..ma ho semplicemente sottolineato come lo scorso anno 11 fenomeni guidati da un santone ( …scusa ora dove allena?? Real? Chelsea?) andavano in campo pensato più a se stessi piuttosto che alla squadra… singolarmente li reputo migliori dei giocatori dell’ Atalanta e anche del Milan… lo stipendio l hanno sempre preso … e sono sempre stati sorretti dal tifo… poi quando le figure di m sono state troppe sono state infamanti…. Magari anche da te …o forse nemmeno vai allo stadio…. e ora dopo averli infamanti li dobbiamo rimpiangere? Bernardeschi ha dati dei pezzi di m … ai tifosi …. vedi te…

  2. Il bello è che fino a quando i portavoce della società gli dicevano che era colpa di Sousa e che la squadra senza il portoghese era da quarti posto, i dellavallici si sperticavano in elogi per la rosa allestita da Corvino. Ora gli stessi giornaloti di regime gli dicono che la squadra è da rifondare e i nostri simpatici amici, borda a dargli all’untore traditore.
    Addirittura ritirano fori vecchi cavalli di battaglia dell’antisousismo militante come le partite con i tedeschi, il Palermo e l’Empoli.
    Il dubbio che gli raccontino fregnacce per “coprire” l’ennesimo ridimensionamento, nn li sfiora proprio.
    Fino a ora mi domandavo come mai, quelli che ti chiamano a cena per appiopparti le paccottiglia telefoniche, gas e energie elettriche varie, nn si stancassero di ricevere sempre dei no: oggi ho capito chi sono i polli che ci abboccano.

  3. Magari fossero feccia (Con tutto il rispetto per la feccia). Sono solo fave lesse in libera uscita che si divertono a provocare per sentirsi qualcuno in pieno anonimato. I leccavalle non esistono: sono una categoria virtuale di tifosi. Infatti gli abbonamenti latitano.

  4. Ma sìììììììì un bel repulisti, ho ancora negli occhi questi mosci per alameno un terzo delle partite giocate.
    l’unica cosa che mi preoccupa è che prima che la NUOVA squadra sia completa avremo già giocato la prima di campionato

  5. Con un Po più di rabbia la coppa uefa si giocava anche quest’anno

  6. Mah …magari si fa come l Atalanta.. . Se in campo va gente che non ha fame e non lotta…. questi pensano di essere da Real e Barcellona…. vedere scenette come quelle di berna e kalinic fa capire che squadra era…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*