Bertotto: “Matos è quello che serviva. Kone, infortuni a parte è un buon giocatore”

Matos Firenze 2

Valerio Bertotto, ex giocatore e dirigente dell’Udinese, ha parlato a Tuttomercatoweb.com dell’arrivo di Matos: “Era il calciatore che mancava a questa squadra. Ha grandi capacità nell’uno contro uno ed è molto veloce”. Sul passaggio di Kone alla Fiorentina: “E’ un calciatore che a me piace molto. Purtroppo non è riuscito a fare bene perché colpito da tanti infortuni. E’ giusto che vada a giocare. Ha buonissimi tempi di inserimento, tecnica e forza. E’ un buon acquisto per i viola”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Buffo però, Bertotto dell’Udinese (25 punti e tra le ultime in classifica) dice che Kone doveva andare a giocare e lo da a noi che siamo terzi con 42 punti.
    Ma non dovrebbe essere il contrario? Cioè che noi diamo un nostro giocatore all’Udinese (che in teoria dovrebbe essere più scarsa) per farlo giocare?

  2. Matos serviva a noi proprio per le caratteristiche che ha descritto Bertotto. Poteva giocare sulla fascia facendo tornare Berna al suo ruolo naturale cioè dietro le punte o 2° punta.
    Di Zarate non mi fido perchè mette tutta la sua classe a giocare in solitaria e poi non è certo uno che corre. Kuba è un punto interrogativo e inizia a salire con gli anni.
    Tello è forte ma non è certo uno che rientra a centrocampo per aiutare la squadra, figuriamoci in difesa. Poi per riscattarlo il Barca vuole 8 mln e s’è riservato il diritto di recompra a 16 mln quindi non credo che lo terremo.
    Insomma io tenevo Matos e non prendevo Zarate, perchè preferisco l’affidabilità, la corsa e la serietà a giocatori che amano giocare da soli.

  3. Ma non si poteva riprendere noi eh.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*