Bielanski: “Kuba poco assistito ieri ma gran colpo viola, nonostante qualche rischio fisico. Wolski invece si è arenato”

image

Kuba Blaszczykowski ha giocato solo uno spezzone di partita del Germania-Polonia di ieri, valido per le qualificazioni ad Euro 2016, ma il corrispondete per la Gazzetta dello Sport Stefan Bielanski lo giudica positivamente a Radio Blu: “E’ entrato quando la Germania dominava il gioco. Doveva essere uno dei punti di lancio dell’attacco polacco ma il suo problema era che dietro non ha ricevuto molta assistenza sulla fascia destra. Ha comunque fatto la sua partita perché resta un giocatore dalle qualità indubbie. La sua inattività non è dipesa solo dagli infortuni ma anche dal fatto che era andato in lotta di collisione con il nuovo allenatore del Borussia Dortmund. L’Italia era nel destino di Kuba, perché quando era giovane e giocava nel Wisla, lo aveva cercato la Lazio. La trattativa era vicina alla conclusione ma alla fine la squadra polacca ha chiesto troppo ed è saltato tutto. Secondo me la Fiorentina ha fatto un colpo. Come è stato vissuto il suo trasferimento in viola? Bene, i giocatori polacchi stanno ritrovando spazio in Serie A. Kuba è una persona perbene, gioca sempre per dare il massimo. Wolski? E’ uno dei giovani più promettenti del calcio polacco. Sembrava destinato ad una grande carriera ma si è arenato. Il sistema di addestramento per i giovani è molto diverso qua nell’est Europa. Se rischia muscolarmente? Un po’ è a rischio ma lui lotta sempre e comunque”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Ho visto lo spezzone di gara giocato da Kuba… Sembra un giocatore integro, magari abbiamo fatto un buon acquisto…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*