Questo sito contribuisce alla audience di

Bigica: “Se uno non ne ha contro la Roma, non può giocare a calcio. Lavoriamo insieme anche a Pioli”

Vigilia del big match per la Fiorentina Primavera, che domani riceverà la Roma al “Bozzi”, alle 13. Scontro diretto al vertice che il tecnico Emiliano Bigica presenta così a Violachannel: “Incontriamo la prima della classe, che ha grande tradizione nel settore giovanile. In queste prime quattro non hanno mai perso. Nella sosta abbiamo lavorato bene e i nazionali sono rientrati nelle condizioni giuste: c’è modo di giocarsela. Pensavamo di allenarci nell’orario di gara ma penso che la scuola sia importante quanto, se non di più, che giocare a calcio. Abbiamo lasciato tutto immutato: i miei sono andati a scuola e speriamo che domani riescano a mordere la lupa. Per un allenatore queste partite, dal punto di vista delle motivazioni, sono le più facili da preparare: se non le hai contro la Roma non puoi giocare a calcio. Il resto viene da sé. Vivaio viola? L’esperienza con la prima squadra è servita per rendersi conto che per arrivare ad alti livelli servono sacrificio, umiltà e applicazione. Io oggi ne sto traendo vantaggio. Ci sono altri ragazzi che potranno dire la loro in futuro a patto che restino con i piedi per terra. Ne ho visti tanti di giocatori davvero forti che si sono persi perché non hanno avuto la forza di voler imparare, applicarsi e sacrificarsi. Pioli? C’è grande disponibilità sua e dello staff e sinergia: siamo a disposizione per qualsiasi cosa. Abbiamo già fatto 3-4 partite tra di noi, in modo tale da dare minutaggio a chi gioca meno e far capire ai miei cosa significa o cosa ci vuole per poter giocare nei campionati che contano”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*