Questo sito contribuisce alla audience di

Biraghi rialza la testa: Verona è alle spalle

Prima l’errore sul primo gol di Castro, poi le critiche sui social network con le minacce di morte che tanto l’hanno fatto infuriare: le ultime due settimane non sono state facili per Cristiano Biraghi, di professione terzino sinistro della Fiorentina. La partita con i clivensi aveva evidenziato i difetti principali dell’ex terzino del Pescara, che non sarà un fenomeno ma è sicuramente meglio di quel Maxi Olivera costato poco più di un anno fa la bellezza di quattro milioni di euro. Pioli ha confermato Biraghi dal primo minuto anche contro l’Udinese e il terzino italiano si è fatto perdonare, giocando una partita tutto sommato sufficiente: un lusso per la fascia sinistra della Fiorentina, se paragonato alla passata stagione quando il compagno di Maxi era Milic, finito in estate all’Olympiakos.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. La partita non l’ho vista, ero in coda al check in a Pisa , tre ore , a momenti perdevo l’aereo, grazie SAT, ma dove vogliamo andare in questo paese di …. ! parentesi a parte si vede che a Biraghi le critiche (meritate) gli anno fatto bene, continuo a pensare che sia un giocatore scarso , l’importante è spremergli tutto quello che può dare !

  2. Per definire Biraghi ci vuole uno di quei voti che si sentivano a scuola: più che sufficiente. Non merita assolutamente tutti gli improperi che gli sono stati rivolti.

  3. Su biraghi già detto in settimana..ha sbagliato solo la partita contro il chievo le altre tutte sopra la sufficienza..corsa e grinta non mancano e sinistro educato..FV

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*