Birindelli a FN: “A Sousa e i Della Valle fa comodo l’incertezza, segno evidente che tra le parti è già stato trovato un accordo che porterà alla separazione a fine anno”

Oltre che per la partita di domenica sera, Fiorentinanews.com ha contattato Alessandro Birindelli, ex difensore della Juventus ed attuale responsabile del settore giovanile del Trapani, per parlare della situazione che si è venuta a creare a Firenze tra Paulo Sousa e i Della Valle.

Cosa ne pensa del caos che si è creato a Firenze tra il tecnico Paulo Sousa e la proprietà? “Non ci sono correnti pro Sousa e pro Della Valle, bastava un po’ di chiarezza in più da parte di entrambe le parti. Mi sembra che questa situazione vada bene a tutti e due, perché non si sbilancia nessuno e quindi questa situazione di incertezza la vogliono portare avanti tutti. Altrimenti, se avessero voluto essere costruttivi, si sarebbero già seduti a un tavolo per decidere se rimanere o no e eventualmente iniziare a programmare per la prossima stagione. Si rischia tutti gli anni di ripartire da zero: è successo con Montella che sembrava aver consolidato il rapporto con la Fiorentina, così come quest’anno con il progetto Paulo Sousa di cui ancora non conosciamo il futuro”.

Paulo Sousa rimarrà sulla panchina della Fiorentina anche la prossima stagione? “Secondo me no, perché una persona intelligente e che vive ormai da moltissimi anni nel mondo del calcio non butta via un lavoro di cinque mesi fatto in una certa maniera e con convinzione. E’ segno evidente che tra le due parti è già stato trovato un accordo che porterà alla separazione a fine anno. Se poi non lo vogliono dire, avranno i loro motivi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

28 commenti

  1. Da ridere sarà, che balle racconterà questa proprietà per far rifare l abbonamento ai fiorentini

  2. Ma quale è Il problema? La Fiorentina è in Lotta x Il 4 posto come al solito…quella è la nostra dimensione e di quello dobbiamo imparare a gioire. Siamo davanti a Milan e Lazio, facciamocelo bastare. Juventus, Napoli, Roma, Inter…queste società hanno un bacino di utenza che è molto molto piu ampio del nostro, hanno stadi piu grandi, guadagni piu ampi, proprietà piu ricche. Perchè dovremmo essere davanti a loro. Ok, Si poteva vincere qualche partita “stupida” in piu, magari fare un mercato migliore e forse invece che a meno 5 dall’inter saremmo stati a +1…ma sempre lí. I campionati sono lunghi apposta x fare emergere tutto quello di cui parlavo prima

  3. Per mandare via i della valle (d’ora in avanti li scriverò in lettera minuscola, come la loro voglia di vincere a Firenze) occorre solo fargli fare ………nel viale dei mille, Desolati docet !

  4. Credo che lasciare vuoto uno stadio sia utopia..al limite la curva..ma io credo che qualche grande striscione scritto bene ed esposto da qui a fine campionato sia più che sufficiente!!!

  5. Sono d’accordo con Cisko 73,è da luglio che sostengo che se non diamo un segnale forte a questi cialtroni,ci possiamo rassegnare a questa situazione. Per contestazione non intendo sporcare i muri,incendiare auto,bombe carta o insultare e picchiare. La migliore contestazione è lasciare vuoto lo stadio,basta abbonamenti e biglietti allo stadio. A gente come i DV,che la cosa a cui tengono maggiormente sono i soldi e l’immagine,se gli togli i primi e i giornali,il web e la tv mette in risalto lo stadio vuoto per più partite,prenderanno sicuramente una decisione. Poi se i successori saranno migliori,credo proprio di no. Ma per lo meno facciamoci rispettare

  6. Giusto che se ne vada. Proprietà e società di buffoni inconcludenti.

  7. Sousa è una persona seria e ambiziosa e non permetterà alla società di farsi prendere per il culo un’altra volta.
    Il problema e nostro nonostante le innumerevoli figure di merda non possiamo andare via.

  8. Claudiomiche, qualcosa gli avranno promesso a Sousa basti rileggere le dichiarazione di Pradè a fine mercato estivo abbiamo già in mano due giocatori ,oppure il Gnigni che disse a gennaio non ci faremo trovare impreparati , ripeto qualcosa gli hanno promesso a Sousa poi non mantenute .

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*