Questo sito contribuisce alla audience di

BISONTE, la serie decisiva per la A1 parte male. FOTO

IL BISONTE SAN CASCIANO-SAUGELLA TEAM MONZA 2-3

IL BISONTE SAN CASCIANO: Mastrodicasa 14, Focosi ne, Lotti 6, Giovannelli 14, Villani 10, Parrocchiale (L), Savelli ne, Pietrelli 13, Koleva 20, Vingaretti 1. All. Vannini.

SAUGELLA TEAM MONZA: Bruno 17, Viganò 13, Garavaglia 15, Balboni 6, Saveriano, Rinaldi ne, Bonetti 20, Garbet ne, Facchinetti 4, Nomikou 2, Pastrenge (L2) ne, Aricò, Bisconti (L1). All. Mazzola.

Arbitri: Cappelletti – Pignataro.

Parziali: 26-28, 25-21, 20-25, 25-17, 8-15.

Dopo una partita così e dopo quasi due ore e mezzo di grande equilibrio, agonismo e fantastica pallavolo, a Il Bisonte San Casciano non si può che dire grazie. Perché perdere ci sta e bisogna fare i complimenti a un avversario, la Saugella Team Monza, che ha dimostrato tutto il suo valore, soprattutto con una difesa strepitosa guidata da quel fenomeno di libero che è Veronica Bisconti, ma l’importante è non mollare mai la presa, e le azzurrine hanno lottato fino alla fine, sempre in rimonta e sempre con il cuore oltre l’ostacolo, fino a quando le ospiti sono riuscite a scappare nel tie break. Forse il momento decisivo è da ricercare nel primo set perso dopo aver sempre condotto e aver avuto anche due set point di fila, ma sono analisi che sicuramente verranno fatte da coach Vannini nel preparare gara due di domenica a Monza. Quel che è certo è che la finale non è assolutamente finita: onore alla Saugella, che ha subito un match point da giocarsi in casa, ma questo Bisonte può fare l’impresa, e vincere al PalaIper non è assolutamente impossibile. Domenica sera speriamo che la serie si rimetta in equilibrio perché questo 2-3 è stato un po’ beffardo e perché Firenze vuole assolutamente riavere (e si merita di avere) una formazione nella massima categoria del volley.

BisonteMonza1 BisonteMonza2 BisonteMonza3

© RIPRODUZIONE RISERVATA